Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Napoli, Nuova sede per l’Accademia Nazionale di Scherma


Napoli, Nuova sede per l’Accademia Nazionale di Scherma
11/01/2011, 09:01

Venerdi 14 gennaio p.v. alle ore 10,00 presso il 39° Circolo Didattico “G. Leopardi” in via Leopardi, 135, conferenza stampa di presentazione della nuova sede dell’Accademia Nazionale di Scherma. A fare gli onori di casa ci saranno il dirigente Scolastico dell’Istituto dott. Prof. Dino Sangiorgio ed il Presidente dell’ANS dott. Pasquale La Ragione. All’inaugurazione interverranno, tra gli altri, l’Assessore allo Sport del Comune di Napoli dott. Alfredo Ponticelli, l’Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Napoli dott.ssa Gioia Rispoli, il Presidente della Municipalità dott. Giuseppe Balzamo, Il Presidente della Federazione Italiana Scherma dott. Giorgio Scarso, il Presidente del Comitato Campano della FIS dott. Matteo Autuori. L’Accademia Nazionale di Scherma fu fondata a Napoli nel 1861 e la presidenza onoraria fu offerta al generale Enrico Cialdini, luogotenente del re nelle province meridionali. Dalla sua fondazione il Sodalizio ha sempre operato, secondo quanto disposto dallo statuto, "per l'insegnamento e la diffusione della scherma di scuola napoletana"; nel 1880, dopo circa venti anni di attività, un decreto del re Umberto I concedeva all’Accademia lo status di Ente Morale e le conferiva la facoltà di rilasciare diplomi abilitanti all'insegnamento della scherma. La distruzione della sede sociale durante il bombardamento del centro storico di Napoli ad agosto del 1943 rallentò e rese particolarmente difficoltose le attività del Sodalizio fin quando, sul finire degli anni cinquanta, il Comune di Napoli concesse una nuova sede all'Accademia nella sala Carlo V del Maschio Angioino. Nel 1976 la sede cambiò nuovamente e fu trasferita al Centro Polisportivo "A.Collana" dove l’Accademia è rimasta fino al 2005 quando l’inagibilità del “Collana” in seguito ad alcuni dissesti strutturali ha lasciato l'Accademia senza una sede adeguata ed è stata ospitata presso gli uffici del C.O.N.I. dove ha continuato la propria attività per la diffusione della scherma tra i giovani, nonché nel rilascio di titoli di Istruttore e di Maestro di Scherma pienamente riconosciuto dal decreto reale del 1926 firmato dal re Vittorio Emanuele III con il quale si confermava la competenza esclusiva dell'Accademia a rilasciare tali diplomi attraverso la propria Commissione Tecnica. Oggi, finalmente il prestigioso Sodalizio ha una nuova sede stabile.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©