Cultura e tempo libero / Enogastronomia

Commenta Stampa

Napoli Pizza Village domani ore 19,30 inaugurazione


Napoli Pizza Village domani ore 19,30 inaugurazione
04/09/2012, 14:02

 

Napoli, 4 settembre 2012 - Debutto ufficiale della seconda edizione del Paulaner Napoli Pizza Village  sul Lungomare Caracciolo,  dove alle 19,30 di domani, le massime cariche istituzionali cittadine procederanno al taglio del nastro di quella che, da mercoledì 5 a domenica 9, sarà la più grande pizzeria del mondo.

 

La sera di domenica 9 sarà però una conclusione solo “formale” dell’evento. Forni dell’APN, l’Associazione Pizzaiuoli Napoletani, saranno presenti, infatti, in occasione della Coppa Davis, evento che darà il cambio al Napoli Pizza Village, sul “lungomare liberato”, dal 14 al 16 settembre. I forni  saranno posizionati  sia nel Villaggio aperto al pubblico sia all’interno del Tennis Club Napoli per deliziare i palati degli ad atleti ed addetti ai lavori. L’iniziativa è frutto dell’accordo tra APN e il sodalizio del tennis in villa organizzatore della Coppa Davis.

 

Il Paulaner Napoli Pizza Village si svolgerà nel tratto del “lungomare liberato”, compreso tra Viale Dohrn e Piazza Vittoria, con accesso gratuito e ospiterà 36 pizzerie storiche napoletane per circa 3.000 posti a sedere.

Nell’arco delle trecento ore di apertura( dal 5 al 9 settembre dalle 18 alle 24) si conta di preparare oltre 75.000 pizze: una ogni 20 secondi.

 

Alle 20 casse, distribuite in 4 punti dell’area del Paulaner Napoli Pizza Village, sarà possibile, al costo di 10 euro, acquistare il menù completo che prevede 1 pizza, 1 bevanda, 1 gelato ed 1 caffè o un succo di frutta.

Nei 24 mila metri quadrati della manifestazione saranno presenti gli stand delle aziende che forniscono i prodotti per la preparazione delle pizze (“Molino Caputo” per la farina, “Latticini Orchidea” per la mozzarella, “Annalisa” per i pomodori).

La radio ufficiale “Kiss Kiss Napoli” trasmetterà in diretta dal Napoli Pizza Village ogni giorno dalle 19.00 alle 23.00 con la partecipazione di ospiti e interviste in diretta.

In un’area del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, i celebri burattinai Fratelli Ferraiuolo racconteranno la storia della pizza ai più piccoli, che potranno anche cimentarsi nella preparazione delle pizze.

Base di numerose iniziative lo stand del Comune di Napoli e dell’Asìa dove saranno posizionati  servizi di raccolta  per rifiuti speciali (pile esauste, farmaci ed oli vegetali). L’Asìa premierà, al termine del Napoli Pizza Village, le pizzerie più virtuose nella raccolta differenziata e quelle più creative che avranno meglio interpretato  la pizza “4 frazioni” ispirata ai colori della raccolta differenziata.

 

Ogni sera si esibiranno artisti di strada e, sul palco centrale alle ore 21,30, si terranno concerti, spettacoli musicali e di cabaret tutti ad accesso gratuito. Ad inaugurare l’evento, mercoledì sera, l’orchestra sinfonica di 50 elementi del Conservatorio  di Musica San Pietro a Majella di Napoli, diretta da Francesco Vizioli, che eseguirà la Quinta sinfonia di Beethoven  e il Nabucco di Verdi.  Giovedì 6, invece, serata di cabaret con Simone Schettino, venerdì 7 live show della Demo Morselli Band, sabato 8 ancora cabaret con Made in Sud Show e infine, domenica 9, musica e cabaret con Mario Maglione e Marco Cristi.

 

Presente inoltre un’ area VIP “ Very  Important Pizza” (altezza Aquario), dove, da giovedì 6 a domenica 9 dalle 18,30 alle 20,30, si terranno un serie di incontri e i dibattiti con esperti, docenti universitari e rappresentanti del mondo della pizza.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©