Cultura e tempo libero / Letteratura

Commenta Stampa

Un focus sulle nuove tecnologie in campo assicurativo

Napoli: presentato il nuovo libro del Prof. Antonio Coviello


.

Napoli: presentato il nuovo libro del Prof. Antonio Coviello
21/10/2009, 16:10

NAPOLI - Organizzato dall’ “Associazione Culturale Napoli” con il patrocinio del Comune di Napoli, l’incontro di presentazione del libro del prof Antonio Coviello intitolato: “L’utilizzo delle tecnologie avanzate nel settore assicurativo: l’e-insurance”. Un’occasione per parlare del variegato e sempre vibrante mondo delle assicurazioni e delle nuove tecnologie per proporle in maniera più vantaggiosa ai consumatori. Presenti al convengo anche il Gip del tribunale di Napoli Alberto Capuano, il presidente della Bcc di Napoli e il consigliere d’amministrazione dell’Isvap Mario Mustilli.
Il prof Coviello ha presentato delle significative statistiche riguardo la stretta relazione tra l’aumento del costo dei premi assicurativi e l’incremento delle truffe sui sinistri. Le cifre del resto parlano chiaro e presentano degli incrementi molto disomogenei all’interno del territorio nazionale: + 43,8% nel meridione a fronte di un + 32% nel centro e un + 18,5% al nord. “In tal modo- precisa Coviello – chi paga una premio incredibilmente alto e sproporzionato rispetto al valore dell’autovettura assicurata, si sente poi autorizzato a gonfiare le richieste di risarcimento per i danni materiali e fisici subiti a seguito di un sinistro o, addirittura, a millantare incidenti”.
Un circolo vizioso dal quale si può uscire, secondo Coviello e gli altri relatori intervenuti, affrontando e promuovendo una nuova tecnologia che parte dai servizi interned based. Tali nuovi mezzi cibernetici di controllo e monitoraggio, impediranno in maniera molto efficace le frodi che attualmente caratterizzano il settore; soprattutto nel mezzogiorno (che con 300 milioni di euro erogati per falsi sinistri detiene il poco gratificante record delle truffe) ed offriranno quindi un sistema più equilibrato e giusto ai contribuenti. Per Coviello, infatti, il nodo cordiano per far si che il mercato assicurativo si risollevi dalla crisi e dalla stagnazione economica è proprio il settore riferito alle Rc Auto e al rapporto tra assicurazioni e consumatori.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©