Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Napoli, seminario internazionale sulla convivenza responsabile


Napoli, seminario internazionale sulla convivenza responsabile
07/04/2011, 14:04

Napoli, 07 aprile 2011 - “Convivenza responsabile”, è questo il titolo del seminario internazionale in programma a Napoli domani 8 aprile dalle 9 alle 18 presso l’Aula Magna in via G.C. Cortese, 29. Durante l’iniziativa - organizzata dall’Ordine degli Psicologi della Campania in collaborazione con il Laboratorio Incoparde (Laboratorio di ricerca partecipata per la promozione dello sviluppo sociale) della Università Federico II, diretto dalla prof. Caterina Arcidiacono, e dalla Società Italiana di Psicologia di Comunità (Sipco) – verranno presentati i risultati di alcune ricerche che mostrano la complessità delle varie forme di convivenza sociale nell’attuale contesto socio-culturale. Prendono parte ai lavori il Presidente dell’Ordine degli psicologi della Campania, Raffaele Felaco e la vice presidente Antonella Bozzaotra insieme con il presidente dell’ Anci Campania (Nino Daniele) oltre che sindaci, amministratori locali e referenti di associazioni per lo sviluppo locale. Verranno affrontati il tema della gestione della spazzatura, delle migrazioni e delle inclusioni sociali. “Abbiamo voluto organizzare questo seminario - dichiara Raffaele Felaco, presidente dell’Ordine Psicologi Campania - perché i movimenti sociali, culturali e politici che si sono espressi negli ultimi anni hanno fatto emergere una richiesta di mobilitazione per un bene comune attraverso il riconoscimento di bisogni. E’ perciò indispensabile individuare luoghi e azioni attraverso cui ricostruire una comunità che sembra divenuta sempre più indifferente al degrado relazionale oltre che culturale”. L’iniziativa è rivolta alla cittadinanza nel suo complesso e in particolare a quegli operatori sociali, amministratori e studiosi, ricercatori e cittadini che sentono il bisogno di discutere e individuare possibili percorsi di convivenza nei territori cittadini.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©