Cultura e tempo libero / Teatro

Commenta Stampa

Napoli, Shen Wei presenta Carmina Burana

Questa sera West Side Story debutta al San Carlo

Napoli, Shen Wei presenta Carmina Burana
21/06/2013, 15:17

NAPOLI - Presentato questa mattina in conferenza stampa il nuovo allestimento dei “Carmina Burana” di Shen Wei, commissionato dal Teatro di San Carlo, che farà il suo debutto al Lirico di Napoli il prossimo 21 luglio. Alla conferenza sono intervenuti il coreografo cinese, la sovrintendente Rosanna Purchia, il direttore artistico Vincenzo De Vivo e il direttore del Corpo di Ballo Alessandra Panzavolta. I “Carmina Burana” di Wei impiegheranno tutte le forze artistiche del San Carlo: Orchestra, Coro, Coro di Voci Bianche e Corpo di Ballo. “In un momento di crisi per le Fondazioni Liriche”, afferma la Purchia, “il San Carlo prosegue dopo il piano di rilancio del Corpo di Ballo con questa grande produzione, e per la stagione 2013-14 proporrà sei titoli di danza più le tournée”. Per De Vivo: “Wei, grande protagonista della contemporaneità, firma una versione dei Carmina in cui ci sarà non solo la danza, ma l'arte nella sua totalità, con riferimenti al Medioevo, al contemporaneo e alla cultura orientale”. “Nella musica di Orff c'è una bellezza nascosta e profonda che voglio trasmettere al pubblico”, afferma Wei che dal mese di aprile è al San Carlo per un allestimento al quale lavora da due anni e per il quale firma anche ideazione visiva, scene e costumi. “Una sfida, nella quale ho voluto che emergesse soprattutto l'elemento ballettistico. Non essendoci un libretto vero e proprio, ho pensato ad una narrazione coreografica e visiva che segua le parole e le sensazioni dei singoli canti”. Il coreografo si è soffermato inoltre sull'arte Rinascimentale, presenza costante nei suoi spettacoli attraverso la quale dice di aver “compreso la cultura del mondo occidentale”, ed ha concluso il suo intervento con qualche battuta sulla città di Napoli: “Nei Carmina ci saranno l'acqua e le statue, riferimenti a questo luogo di grandezza culturale”. E indicando un'eventuale location cittadina per un site specific work, ha aggiunto: “Il Museo archeologico, Palazzo Reale ed infine Piazza del Plebiscito”. Nello spettacolo, oltre ai “Carmina” di Orff saranno eseguite anche “Quattro Cantiones Profanae” orchestrate da Jordi Bernàcer che salirà sul podio del 'Massimo' napoletano per dirigere le compagini stabili e le voci soliste Rosanna Savoia, Valdis Janson e Ilham Nazarov. In scena, trentadue ballerini del Lirico e sette danzatori della Shen Wei Dance Arts. Lo spettacolo sarà a Napoli fino al 26 luglio, e nel mese di settembre in tournée al Mariinskij di San Pietroburgo.

 

“Carmina Burana” è il terzo appuntamento del cartellone estivo del Teatro di San Carlo. Domani, sabato 22 giugno, per la prima volta al Lirico di Napoli andrà in scena “West Side Story”, unica data italiana e apertura del tour europeo del capolavoro di Jerome Robbins e Leonard Bernstein, proposto nell'allestimento della Compagnia BB Promotion (repliche fino al 28 giugno), con regia e coreografie di Joey McKneely - che ha rivisitato le originali di Jerome Robbins -, scene di Paul Gallis, costumi di Renate Schmitzer, disegno luci di Peter Halbsgut. Sul podio, Donald Chan dirige l'Orchestra del Teatro di San Carlo e il cast che annovera nei ruoli principali Liam Tobin e Anthony Lois Festa (Tony), Elena Sancho-Pereg, Jessica Marie Soza e Maya Flock (Maria), Penelope Armstead-Williams (Anita), Pepe Munoz (Bernardo) e Mark Mackillp (Riff). Dall'11 al 14 luglio, il San Carlo ospiterà il Tanztheater Wuppertal Pina Bausch che in esclusiva italiana danzerà sulle storiche coreografie “Café Müller” e “La Sagra della Primavera”, titolo quest'ultimo che celebra il centenario dal debutto. Dal 17 al 22 settembre, la compagnia di balletto del Teatro Mariinskij sarà in scena con “Il Lago di Cigni” di Marius Petipa su musiche di Pëtr Il'ic Cajkovskij.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©