Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Napoli, “SOTTO LA CENERE: ruolo e storie di un Paese che resiste”


Napoli, “SOTTO LA CENERE: ruolo e storie di un Paese che resiste”
16/02/2011, 11:02

sabato 26 febbraio 2011 Napoli, Città della Scienza. Nell’ambito del Convegno Nazionale delle Delegazioni FAI – Napoli, Città della Scienza, 25- 27 febbraio 2011 - si terrà sabato 26 febbraio dalle 9.00 un incontro aperto al pubblico dal titolo “Sotto la cenere. Ruolo e storie di un Paese che resiste” per una riflessione sull’influenza culturale e civile dell’Italia nel mondo Occidentale.

Partendo dall’analisi del ruolo che il nostro Paese ha avuto dal 1300 in poi per lo sviluppo della cultura, dello stile e, in generale, della civiltà di tutto l’Occidente, l’incontro si propone di dimostrare come “sotto la cenere” esista ancora un formidabile tessuto di forze civili, culturali, sociali in grado di riscattare l’Italia dal deprimente stato in cui versa.

Sabato 26 febbraio 2011, ore 9.00 – 13.30 Tra gli interventi Ilaria Borletti Buitoni, Presidente FAI; Marc Fumaroli, Storico e saggista francese; David Freedberg, Direttore “The Italian Academy for Advanced Studies”, Columbia University, N.Y Marco Vitale, Economista d’Impresa; Jean Clair, Scrittore e storico dell’Arte francese; Giulia Maria Mozzoni Crespi, Presidente Onorario FAI; Don Antonio Loffredo, Parroco Basilica Santa Maria della Sanità - Direttore Catacombe di Napoli; Marzia Corraini, Membro del Comitato Organizzatore del Festival della Letteratura di Mantova; Michelangelo Pistoletto.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©