Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

Napoli, Spettacolo: Continua il grande successo de "L'astice al veleno" con Salemme e Valanzano


Napoli, Spettacolo: Continua il grande successo de 'L'astice al veleno' con Salemme e Valanzano
27/12/2011, 13:12

Anche a Natale, in un periodo di crisi economica che ha portato a un forte calo nelle spese natalizie, il teatro di qualità non si ferma, segue il suo percorso e ottiene il pieno consenso del pubblico. E' tutto esaurito al Teatro Diana, a Napoli nel cuore della collina del Vomero, per "L'astice al veleno", spettacolo scritto e diretto da Vincenzo Salemme (è il secondo anno di repliche). Protagonista indiscussa la bellissima Benedetta Valanzano, che attira con simpatia la stima della platea intepretando ancora una volta e con immensa bravura il ruolo dell'attricetta Barbara Gargiulo, facendosi affiancare dallo stesso Vincenzo Salemme, nel pieno della sua tipica e mai stancante energia comica, da Maurizio Aiello, Antonella Morea, Nicola Acunzo, Domenico Aria, Antonio Guerriero e Giovanni Ribò.
La Valanzano, oramai archiviati, ma non dimenticati, i successi televisivi degli ultimi anni, è energica come sempre, domina il palcoscenico, dimostrando nel suo ruolo grande padronanza e alta professionalità, e convince il pubblico anche più esigente e critico. Nella platea del popolare teatro vomerese si sono intravisti, fra gli altri, popolari attori napoletani della nuova e vecchia generazione, esperti di teatro e di commedia dell'arte, volti noti della comunicazione. La brava attrice napoletana non si ferma però al teatro, e in attesa di rivederla ancora una volta in televisione, sarà da marzo in tutte le sale cinematografiche in "Operazione Vacanze", a fianco di Jerry Calà e Francesco Pannofino.
Intanto, "L'astice al Veleno" continuerà a replicare al Diana tutti i giorni fino al 15 gennaio, per poi riprendere il suo percorso nei teatri di tutta Italia, fino agli inizi di maggio. Una tournée che riteniamo meritevole di un sicuro successo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©