Cultura e tempo libero / Teatro

Commenta Stampa

Napoli Teatro Festival, "Arrevuoto 2013"

In scena adolescenti rom e napoletani

Napoli Teatro Festival, 'Arrevuoto 2013'
22/06/2013, 13:17

NAPOLI - Per questa edizione del Festival, il progetto Arrevuoto – Viviani! mette in scena il 23 giugno al museo di Pietrarsa adolescenti rom e napoletani in nun lavoro ispirato all’opera Zingari di Raffaele Viviani. Come tutti gli anni Arrevuoto vedrà protagonisti i ragazzi che reinterpretano nella loro lingua quotidiana – slang, dialetto – il testo originale di Viviani evidenziandone gli spunti di riflessione critica sul presente. La forza di Zingari, che assimilava i rom ai napoletani ed individuava tra questi due popoli dalla cultura libertaria e vitale, similitudini ed affinità, sarà rimessa in scena da quella degli adolescenti napoletani e rom della città di Napoli. L’intreccio interculturale di vite, energie e storie è rafforzato dall’incontro unico con i giovani

musicisti dell’Orchestra rom Sulukule Children Arts Atelier.

Nell’omonimo quartiere di Istanbul, centro del più antico insediamento rom del mondo (che un tempo ospitava una vivace comunità di musicisti e danzatori, mentre oggi è stato raso al suolo per un piano di riqualificazione urbana) è nato questo innovativo atelier artistico frequentato da giovani non solo rom: oltre che un’esperienza formativa e sociale, l’atelier è soprattutto un luogo di confronto interculturale. Con la direzione artistica di Maurizio Braucci e con i registi del

progetto Arrevuoto, lo spettacolo inonderà la piazza della ferrovia di Pietrarsa concludendo l’edizione 2013 del Festival. Teatro e musica daranno vita ad un’esperienza culturale unica, dove l’anarchia napoletana e la ricchezza gitana si fondono in un intreccio di energie affidate alla parola di Viviani e ai suoni del violino, del kanun e del clarinetto.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©