Cultura e tempo libero / Teatro

Commenta Stampa

Napoli Teatro Festival, premio speciale a Massimo Ranieri


Napoli Teatro Festival, premio speciale a Massimo Ranieri
30/08/2011, 16:08

Sarà Massimo Ranieri a ricevere quest’anno il Premio Speciale del Presidente de Le Maschere del Teatro Italiano che il Napoli Teatro Festival Italia organizza per la prima volta, in collaborazione con l’AGIS (Associazione Generale Italiana Spettacolo), rinnovando la tradizione del Premio Eti – Gli Olimpici del Teatro. Il riconoscimento, dato direttamente dal Presidente della giuria del Premio, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Gianni Letta che sostiene la manifestazione da sempre, arriva a Ranieri in un anno di particolare successo: straordinari sono stati, infatti, gli ascolti registrati dall’artista in televisione con la commedia “Napoli milionaria”. La consegna avverrà l’8 settembre nell’ambito della cerimonia finale de Le Maschere del Teatro Italiano prevista al Teatro di San Carlo (ore 20) , con diretta differita alle 23,15 su Rai Uno condotta da Tullio Solenghi, ospite speciale Massimo Lopez.
Durante l’estate del 2002, il regista Luca De Fusco, da poco diventato direttore del Teatro Stabile del Veneto e il critico Maurizio Giammusso pensarono di creare un premio che potesse rappresentare tutto il teatro italiano nella ricchezza delle sue esperienze e nella varietà delle sue espressioni artistiche e produttive: un riconoscimento che una larga rappresentanza di critici, artisti e professionisti della scena attribuisce da allora ai propri colleghi. L’idea piacque subito all’ETI, ai responsabili del Ministero e al sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Gianni Letta che da allora sostiene l’iniziativa, essendo anche un grande appassionato di teatro.
La Fondazione Campania dei Festival, presieduta da Caterina Miraglia, che organizza il Napoli Teatro Festival Italia, rispondendo ad un articolo del suo statuto, ha deciso di proseguire la tradizione del prestigioso concorso con l’istituzione del Premio Le Maschere del Teatro Italiano.

Come da regolamento lo scorso 13 giugno al Teatro Valle una giuria di 11 esperti ha individuato nel corso di una seduta pubblica le terne dei finalisti per le dodici categorie in gara, successivamente sottoposte al voto segreto di oltre 500 artisti e professionisti del teatro.
Il Premio Le Maschere del Teatro dà il via alla seconda tranche del Napoli Teatro Festival Italia che quest’anno prosegue in settembre e ottobre con quattro spettacoli di respiro internazionale: Trilogia quasi dantesca regia di Alessandro Taddei, in prima europea (9, 10,11 settembre), Trilogia del male, drammaturgia e regia di Laura Angiulli, in prima assoluta (22,23,24,25 settembre), Il sogno dei mille regia di Maurizio Scaparro, in prima assoluta (5,6,7 ottobre), La casa di Berarda Alba regia di Lluis Pasqual in prima assoluta (30 settembre e 1 ottobre) e uno “spettacolo a sorpresa” previsto il 14 e 15 ottobre. E inoltre una mostra fotografica della tedesca Karen Stuke intitolata Opera Obscura di Napoli e Figli laboratorio teatrale curato da Davide Iodice.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©