Cultura e tempo libero / Teatro

Commenta Stampa

Napoli Teatro Festival, 'Spam'

Torna il drammaturgo argentino Rafael Spregelburd

Napoli Teatro Festival, 'Spam'
05/06/2013, 13:13

NAPOLI - Alla sesta edizione del Napoli Teatro Festival Italia torna il drammaturgo argentino Rafael Spregelburd che nel 2010 conquistò il pubblico della manifestazione con la teatronovela Bizarra. Il suo spettacolo va in scena il 7 giugno al Teatro Nuovo. Il titolo è Spam, storia di un professore universitario (tale Mario Monti) che, soffrendo di una temporanea amnesia, prova a ricostruire la propria identità a partire dalle tracce lasciate nel pc. È così che scivolerà in un complicatissimo intrigo internazionale che coinvolge banche, bambole cinesi contraffatte e uno zio assassino a Kuala Lumpur.  La storia è presentata al pubblico così come si svolge nella coscienza caotica del personaggio principale: in completo disordine.  Un progetto nato nel 2010 dall’incontro tra Spregelburd,  uno dei drammaturghi più seguiti e rappresentati al mondo, e l’attore e regista italiano Lorenzo Gleijeses.

«La trama – afferma Spregelburd che firma con Spam la sua prima regia italiana  – è semplice, per lo meno lo è se si riesce a ricostruirla in linea retta. Però, dato che io di linee rette so poco e niente, gli accadimenti dell’opera, narrati da un protagonista che ha perso in parte la memoria, sono sfacciatamente ordinati dalle leggi del caso. L’attore e il musicista sorteggiano dal vivo l’ordine delle scene, dimostrando che nella catastrofe gli effetti precedono le cause e che, se l’e-mail è la massima rappresentante della comunicabilità del nostro tempo, lo spam è il suo sintomo, il suo doppio doloroso, il fratello gemello deformato dalla varicella, l’immondizia virtuale che accompagna come un cane fedele tanta e tanta produzione di significati e parole. […] Abbiamo voluto invitare i nostri pazienti spettatori in un incubo sinuoso ed esilarante, come una droga modaiola: il nostro allestimento è fatto di frammenti e fraintendimenti, a cavallo fra l’opera, la musica elettroacustica, la danza, il monologo, il documentario, la cronaca televisiva, il terrore finanziario e lo stupore. […] Immagino – conclude Spregelburd – che questa sia la storia di un naufragio al rallenty su un mare d’immondizia densa e appiccicosa».

Date

7 giugno (ore 22.00) e 8 giugno (ore 19.00)

Teatro Nuovo

LOCADINA Spam

una Sprechoper di Rafael Spregelburd

regia Rafael Spregelburd

con Lorenzo Gleijeses, Alessandro Olla

musiche originali eseguite dal vivo e video projec Alessandro Olla

spazio scenico Roberto Crea

light designer Gigi Ascione

movimenti coreografici Marco Mazzoni

aiuto regia Manolo Muoio

assistente alla regia Laura Amalfi

traduzione italiana Manuela Cherubini

collaborazione alla creazione musicale Zypce

realizzazione scene e oggetti Michele Gigi

motion grafics Elisa Marras (Multiforme)

VIDEO CALENDARIO ALEJO VARISTO, ALEJO MOGUILLANSKY

illustrazioni di Valentina Olla

foto Nicolas Levin

tipografie eblaite Eduardo del Estal

ufficio stampa Paola Rotunno

organizzazione Luca Marengo

un progetto di Lorenzo Gleijeses e Rafael Spregelburd

produzione Fondazione Campania dei Festival – Napoli Teatro Festival Italia, Teatro Stabile di Calabria, Festival delle Colline Torinesi, TiConZero

in collaborazione con Ambasciata Argentina in Italia

Per la fotografia del quadro del “Caravaggio cinese” si ringraziano Modelli della agenzia TCV Productions An Na (Salomé), Hsueh Elisa (Cameriera), Hsueh Daniel (Battista,

Caravaggio), Liu Sung (Boia, Soldato, Prigioniero), Trucco Georgina Serafini, Abiti Flor Lista, PhotoShop Studio Farbone.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©