Cultura e tempo libero / Teatro

Commenta Stampa

Napoli, Teatro Totò presentazione stagione 2013-2014


Napoli, Teatro Totò presentazione stagione 2013-2014
05/11/2013, 10:18

NAPOLI - Appena il tempo di archiviare l’ennesimo successo ottenuto al Maschio Angioino con il Festival del Teatro Comico e del Cabaret “Ridere”, la storicizzata kermesse estiva che l’anno prossimo festeggerà i primi 25 anni di vita, ed ecco che il direttore artistico Gaetano Liguori già riparte con una nuova avventura, stavolta all’insegna del Teatro Totò e della sua prossima stagione. “Un’impresa- ha detto il deus ex machina dello storicizzato spazio di via Frediano Cavara- che dipanandosi su più piani e progetti  prova a consolidare il primario obiettivo comune di un teatro al servizio della città che in 25 anni di sacrifici e lotte ed una crescita continua si riafferma, in una zona difficile, come un grande sogno in via di realizzazione. Oggi, con tremila abbonati all’attivo, continuiamo a  portare in alto la bandiera di uno spazio capace di unire la tradizione con l’innovazione dei nuovi talenti ed i risultati sembrano darci ragione. Un teatro, il Totò - ha continuato l’autore e regista Liguori- che, oltre tutto, porta anche tanta fortuna agli ospiti. Basta pensare che qui hanno lavorato agli inizi di carriera, Biagio Izzo, Alessandro Siani e Rosalia Porcaro e che da qui hanno preso il volo per il successo, tanti giovani artisti provenienti dai nostri corsi di formazione”. Ed è con queste premesse, ribadite dall’altra colonna portante del Totò, Davide Ferri, che ha parlato di “tanti anni di successo frutto di un lavoro di sinergia e costanza anche con altri teatri, tra cui il Bracco di Caterina De Santis”, che gli spettacoli della stagione 2013-2014 viaggeranno di pari passo con  tante altre iniziative dalle varie finalità, tra cui: “Il Teatro per le Scuole”, “Il Festival del Teatro Amatoriale”, “Le Domeniche dei piccoli”, l’attesa 25esima edizione di “Ridere” in collaborazione con l’Assessorato al Turismo ed alla Cultura del Comune di Napoli, lo spettacolo con la cantante Francesca Marino e l’autore Bruno Lanza ed ancora, ricordando l’anno 1998 con Rino Marcelli, la nuova produzione della Sceneggiata Napoletana, “Zappatore” con Antonio Ottaiano, definito da Liguori e dal pubblico napoletano come il vero erede artistico dell’indimenticabile Mario Merola.  Inaugurata da Gigi Savoia con l’eduardiana “Ditegli sempre di si” con Rosaria De Cicco, Renato De Rienzo e Massimo Masiello la stagione del  Totò proseguirà dal 14 novembre con Gianfranco D’Angelo, protagonista con Paola Quattrini di “California Suite” di Neil Simon. Dal 28 novembre, sarà il turno di Gianfranco Gallo con il suo Musical “Quartieri Spagnoli”. “Un lavoro- ha detto lo stesso autore, attore e regista- che porto avanti da 15 anni e che come una sorta di Cantata di Pastori, vista la sua costante periodicità, porta in scena delle realtà sociali come quelle relative alla criminalità organizzata ed al mondo dei neomelodici che dal 1998 anno del debutto, ad oggi, sembrano del tutto invariate”. Dal 12 dicembre, sarà il turno di Paolo Caiazzo con “Liberi tutti 2.0- Per fortuna che sono un terrone”, mentre lo spettacolo delle feste di Natale, dal titolo ancora da definire, sarà di appannaggio di Giacomo Rizzo. “ Avendo deciso di non presentare più l’annunciato ‘Il figlio dello Sceicco- ha detto Rizzo- sperando, un giorno, in un connubio con un altro collega comico, al pubblico riserverò una sorpresa grazie alla quale mi auguro ancora una volta di fare ridere nel segno della tradizione”.  Dal 30 gennaio, in collaborazione con il Bracco, al Totò arriveranno Caterina De Santis, Davide Ferri e Rosario Verde con “Onda su Onda” ovvero “Giallo in crociera” con la regia di Gaetano Liguori. “Uno  spettacolo- come ha affermato l’attrice De Santis-  che nel ribadire la grande avventura artistica iniziata con Liguori tanti anni fa e nell’evidenziare la sua grande passione per il teatro, offrirà al pubblico tanti momenti di allegra fantasia”. Dal 13 febbraio, per ribadire gli illustri strascorsi del Totò iniziati con il nome “Bruttini”, l’antica amichevole collaborazione con Nando Mormone e le sue forze artistiche , spazio al Cabaret con “Tutti Trocati “ di e con Nello Iorio. Dopo il secondo fuori abbonamento del 2 marzo con Peppe Sannino, dal giorno 6, sarà il turno di Gloriana alle prese con Ciro Capano con lo spettacolo diretto da Pino Moris, “Siamo appena arrivati da Napoli” mentre dal 20 marzo, a salire sul palco, sarà Gino Rivieccio insieme con Gianni Ferreri, con la regia di Gaetano Liguori, con ‘Ti presento mio fratello’. “Un lavoro- come ha spiegato lo stesso Rivieccio-  all’insegna del grande divertimento che mi consentirà ancora una volta di mettere a punto l’insegnamento ricevuto dall’indimenticabile Luisa Conte circa il rispetto che l’attore deve sempre al pubblico”. A chiudere la stagione, dal 3 aprile, ci penserà Diego Sanchez con il suo show diretto da Gaetano Liguori, “Stasera canto io”.  

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©