Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Napoli: Turismo, al via il week end della promozione turistica della Camera di Commercio


Napoli: Turismo, al via il week end della promozione turistica della Camera di Commercio
26/02/2010, 11:02


NAPOLI - Centomila presenze di turisti tedeschi a Napoli e nei Campi flegrei entro la fine del 2010. E’ questo l’obiettivo del fine settimana della promozione turistica realizzata dalla Camera di Commercio partenopea e dedicato al mercato turistico tedesco. Tre giorni in città, dal 26 al 28 febbraio, con tappe ad Ischia e nei Campi Flegrei per i principali tour operator della Germania, invitati su iniziativa dell’Ascom-Confcommercio della provincia di Napoli. In particolare, il programma prevede la visita dei luoghi della mostra dedicata al Barocco e un tour nel Golfo per conoscere le strutture ricettive dell’Isola Verde, meta tradizionale del turismo tedesco dai tempi del Grand Tour. E ancora, la visita dei Decumani al centro storico e del vulcano della Solfatara.
Per Ischia si tratta di un test importante che cade a pochi giorni dall’apertura dell’Itb di Berlino, la borsa internazionale del turismo, dove saranno quotate le azioni dell’offerta di soggiorni “tutto compreso” all’insegna del benessere e delle cure termali.
“Dopo l’accoglienza di tour operator inglesi e irlandesi a dicembre scorso – spiega il commissario della Camera di commercio di Napoli, Gaetano Cola – ospitiamo oggi un gruppo di professionisti tedeschi per rilanciare l’offerta turistica di Napoli e dintorni grazie anche al rafforzamento dei voli diretti a Capodichino da numerosi scali della Germania”.
Ultima a incrementare i collegamenti, la Air Berlin che ha programmato ben 36 voli settimanali. Inoltre saranno operativi a breve nuovi voli charter da Amburgo organizzati direttamente dagli operatori turistici ischitani.
“Puntiamo a risalire la china in tempi brevi – afferma il commissario dell’Ascom cittadina, Tullio Nunzi - : ci sono tutte le condizioni per ribaltare i dati poco esaltanti degli ultimi anni già entro l’estate. La visita dei tour operator tedeschi deve servire a creare le condizioni per ricollocare la nostra area metropolitana nei più importanti cataloghi di vendita turistici europei”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©