Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

“NapolItalia”, al Nabilah per festeggiare il nostro Paese e la nostra città


“NapolItalia”, al Nabilah per festeggiare il nostro Paese e la nostra città
15/03/2011, 12:03

Una serata di festa organizzata da Emilio Di Marzio - PD per celebrare l’Unità d’Italia, ricordare l’importanza del Meridione e rinnovare l’impegno verso la città di Napoli

“Per sentirci più italiani, dobbiamo sentirci più napoletani e meridionali”. Così Emilio Di Marzio del PD sintetizza la necessità di una rilettura storica obiettiva del Meridione preunitario e dell’identità meridionale, che restituisca il giusto valore alla ricchezza culturale, economica, sociale di Napoli.

Con NapolItalia, la serata di festa al Club Nabilah mercoledì 16 marzo dalle 21.30 fino a tarda notte, organizzata dallo stesso Di Marzio, si celebrerà l’Unità d’ Italia ricordando anche i positivi aspetti culturali, economici e civili del Regno Borbonico. Non certo una esaltazione neo-borbonica, ma una riflessione sull’ importanza del Regno delle Due Sicilie e della sua stessa capitale, Napoli, all’avanguardia nel quadro europeo, sotto il profilo culturale e civile, ben prima che si realizzasse il progetto unitario.

“Ed è a questa memoria, spesso avvilita dalle politiche unitarie e dall’attuale pensiero Leghista, che dobbiamo guardare: per ricordare a noi stessi e al resto di Italia, che il Meridione ha nella propria storia, anche preunitaria, risorse e ricchezze ancora vive. Ad esse dobbiamo attingere per guardare avanti e costruire la nostra storia oggi – conclude Di Marzio – con orgoglio e un senso di identità culturale forte”.

Durante la notte di festa, video inediti racconteranno i primati del Regno Delle Due Sicilie, spesso dimenticati, come la prima ferrovia italiana e la prima flotta mercantile, un vanto per l’Italia intera.

La serata dedicata ai 150 dell’Unità di Italia sarà solo la prima occasione per testimoniare la fierezza di essere meridionali e italiani. A sessanta giorni dalle elezioni amministrative del 15 e 16 maggio prossimi, quando i napoletani saranno chiamati a scegliere il nuovo sindaco e il Consiglio Comunale della città, NapolItalia sarà una serata gioiosa per riflettere sul valore di una lunga storia di ombre ma anche di luci, con la certezza che l’orgoglio meridionale e italiano coincideranno.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©