Cultura e tempo libero / Enogastronomia

Commenta Stampa

NarteA racconta “Januaria”, una visita guidata teatralizzata con degustazione finale al Museo del Tesoro di San Gennaro


NarteA racconta “Januaria”, una visita guidata teatralizzata con degustazione finale al Museo del Tesoro di San Gennaro
20/02/2013, 10:41

L'Associazione Culturale NarteA ritorna in scena con “Januaria – Una notte al Museo del Tesoro di San Gennaro", sabato 23 febbraio 2013 – con inizio dalle ore 19:00 –, per una visita guidata teatralizzata, in collaborazione con il Museo del Tesoro di San Gennaro, che si propone di raccontare e mostrare il Museo del Tesoro di San Gennaro (sito in via Duomo 149) e le leggende legate al Santo Patrono della città di Napoli. Prenotazione obbligatoria al numero 339.7020849 e 334.6227785. Costo € 15,00 a persona. La troupe di attori per questa pièce teatrale è composta da Antimo Casertano e Federica Altamura, mentre la guida turistica è Alessia Zorzenon.

Nel cuore partenopeo, il culto di San Gennaro rispecchia il volto e le vicende del popolo di Napoli: San Gennaro è una figura emblematica che racchiude in sé una lunghissima storia, punteggiata di avvenimenti spesso in bilico tra devozione e superstizione, fede e agnosticismo, passione e scetticismo. In ogni momento, il nome di San Gennaro è legato a doppio filo alla storia della città e all'anima della popolazione napoletana. Pochi conoscono la genesi di Gennaro, Vescovo di Benevento, che decise di compiere un percorso apostolico con il diacono Festo e il lettore Desiderio. Questo viaggio non giunse mai a compimento: gli esponenti cristiani furono imprigionati durante la persecuzione ordinata da Diocleziano e condannati a morte nell’anno 305. Questo è l’istante in cui, tra storia e leggenda, comincia la straordinaria vicenda di San Gennaro e del suo sangue, alla quale è dedicato un culto di eccezionale profondità e coinvolgimento.

Il Museo del Tesoro di San Gennaro si lascerà ammirare in una cornice ancora più emozionante e unica, di notte, lontano dai rumori artificiosi creati dalla frenesia del giorno, così da poter ascoltare unicamente le voci dell’ARTE. Per l’occasione, il Museo aprirà al pubblico ambienti che sono rimasti fino a oggi celati e che si mostreranno nel loro splendore per la prima volta. In questi luoghi, i visitatori saranno portati a intraprendere un vero e proprio viaggio nella Napoli dell’arte, della cultura e soprattutto della tradizione, legata alle credenze popolari e all’esternazione della fede. Gli ospiti ascolteranno, infatti, le storie di alcuni personaggi – attraverso attori in abiti d’epoca – legati alle vicende del Museo del Tesoro di San Gennaro, uno dei più rappresentativi della città, custode di un patrimonio di inestimabile valore storico-culturale.

Al termine della visita, sarà offerta una degustazione di Falerno del Massico Rosso DOC dall'Azienda Vinicola Nugnes, una delle realtà vitivinicole più dinamiche e interessanti del comprensorio del Massico.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©