Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

NarteA scende nel ventre di Napoli, “Sub Urbe – emozioni sottovoce” per immergersi nel Tunnel Borbonico


NarteA scende nel ventre di Napoli, “Sub Urbe – emozioni sottovoce” per immergersi nel Tunnel Borbonico
06/03/2013, 11:34

Attraversare epoche passate per conoscere il passato Napoli, partendo dalla città di “sotto”: l’Associazione Culturale NarteA scende nel sottosuolo di Napoli con “Sub Urbe – emozioni sottovoce”, una visita guidata teatralizzata concepita per trasportare i visitatori lungo ben cinque secoli di storia, abbracciando al percorso turistico tradizionale anche l’aspetto ludico-interattivo. Sabato 9 marzo 2013 – disponibili due turni, ore 19:00 e ore 20:30 –, in collaborazione con l’Associazione Borbonica Sotterranea, NarteA percorre il ventre napoletano alla scoperta del Tunnel Borbonico: gli ospiti potranno lasciarsi alle spalle il caos, l’inquinamento e la folla della città di “sopra” per addentrarsi nel silenzio delle meravigliose grotte di tufo giallo. Una vera e propria immersione nel passato per apprendere la storia della città del Sole passando nell’ombra delle sue viscere: i partecipanti, accompagnati da una guida esperta, saranno intrattenuti da un’equipe di attori professionisti – Sergio Del Prete, Raffaele Parisi, Katia Tannoia e Fabiana Fazio –  che, vestiti in abiti d’epoca, daranno voce alle vicende e ai personaggi di un passato tradizionale ma anche storico. Ispirata alla location del Tunnel, questa esclusiva pièce teatrale intende intrecciarsi ai racconti, agli aneddoti e alle credenze popolari che, pur restando spesso nell’oscurità, sono indispensabili per capire a pieno la storia di Napoli e per apprezzare completamente l’inestimabile patrimonio culturale partenopeo. L’appuntamento al pubblico è presso l’ingresso del Tunnel Borbonico a Vico del Grottone n° 4 – la II traversa a sinistra salendo via Gennaro Serra, strada alla destra di piazza Plebiscito –, mentre alla fine dell’uscita all’interno del Parcheggio Morelli. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©