Cultura e tempo libero / Letteratura

Commenta Stampa

Un omaggio per l’autrice che oggi avrebbe compiuto 80 anni

Nasce “Casa Merini”: spazio per la creatività dei giovani


Nasce “Casa Merini”: spazio per la creatività dei giovani
21/03/2011, 19:03

MILANO - Proprio oggi, nel giorno in cui Alda Merini avrebbe compiuto 80 anni, apre le porte a Milano la Casa-Museo dedicata alla poetessa, un nuovo spazio per tenere vivi i suoi versi e il suo ricordo, ma anche per incoraggiare l’attività dei giovani creativi. Situata nei pressi della sua abitazione sul Naviglio Grande, la Casa-Museo è stata realizzata nella ex tabaccheria comunale di via Magolfa 32, sulla cui facciata trova ora posto un ritratto della poetessa. Al primo piano della palazzina, l’edificio riproduce una delle stanze di casa della Merini e ospita un percorso poetico alla scoperta dei suoi versi e della sua vita. Il piano terra è invece destinato all’Atelier della Parola, con corsi e laboratori di poesia per i giovani che vedono già un fitto calendario di eventi fino a fine maggio. “La città di Milano deve tanto ad Alda Merini e oggi le restituiamo qualcosa, sperando di fare quello che lei avrebbe voluto - ha detto il sindaco Letizia Moratti, durante l’inaugurazione -. Aveva un rapporto forte con la città, con la vita e anche con se stessa, a volte travagliato. Ma amore e dramma erano tradotti in modo sempre sublime nelle sue poesie”. Ad accorrere all’inaugurazione sono stati oggi tanti amici della Merini, nonché il fratello Ezio e una delle figlie, Emanuela, che l’ha ricordata auspicando che venga dato spazio anche a comicità e barzellette nella casa museo “perchè mia mamma amava i versi, ma amava anche far ridere”, ha detto. L’attrice Valentina Cortese, invece, è giunta ad omaggiare l’amica poetessa, scomparsa il 1 novembre 2009, portando in omaggio 20 rose bianche.

Commenta Stampa
di AnFo
Riproduzione riservata ©