Cultura e tempo libero / Tv

Commenta Stampa

Questa sera disdetto l'invito a Sonia Alfano (IdV)

Nei programmi RAI solo esponenti di destra per "equilibrio"


Nei programmi RAI solo esponenti di destra per 'equilibrio'
15/01/2010, 10:01

Questa sera su RAI2 inizia il nuovo programma di Gianluigi Paragone, ex direttore della "Padania". Il programma, intitolato "L'Ultima Parola", è uno dei tentativi che viene fatto per creare un contraltare ad Annozero, rimasta ormai l'unica trasmissione non allineata su posizioni governative. Il parterre della prima serata sembrava interessante: l'europarlamentare dell'Italia dei Valori, Sonia Alfano; il vicepresidente dei senatori del Pdl, Maurizio Gasparri; il giornalista Gianni Barbacetto; e, in videocollegamento, il presidente dell'Anm Luca Palamara. Un parterre molto interessante, tutto sommato: maggioranza, opposizione, un paio di persone competenti.
Ma ieri è stato comunicato un cambiamento di programma. Niente più Sonia Alfano, niente più Barbacetto. Non si sa se verranno sostituiti, ma è curiosa la motivazione: "per rispettare gli equilibri della trasmissione". Evidentemente, se non è una trasmissione di propaganda per il governo, ormai non la prendono neanche in considerazione. E chiaramente Paragone non vuole fare la fine di Enrico Mentana, mandato via per avere intervistato Di Pietro.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©