Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Nel 2012 a Napoli il Forum per il benessere dei bambini


Nel 2012 a Napoli il Forum per il benessere dei bambini
07/11/2011, 14:11

NEW YORK. “Migrazione e scenari globali. La famiglia, l'infanzia e l'educazione al centro delle nuove sfide dello sviluppo sociale”. È questo il tema dell'Ifcw, il Forum internazionale per il benessere del bambino, che si terrà il prossimo anno a Napoli. La scelta del capoluogo campano non è casuale: la fondazione Mentoring, presieduta da Matilda Cuomo, e partner nella direzione e nel coordinamento del Forum, ha voluto puntare su una Città ospitale e aperta, che vive di difficoltà ma si nutre di speranze. La proposta di Napoli come sede ospitante dell'evento è di Sergio Cuomo, presidente di Mentoring Usa-Italia.
Cuomo, instancabile nell'opera di diffusione del programma pedagogico Mentoring “one to one”, che consiste nell'affiancamento di un mentore ad un alunno, è già a lavoro per l'appuntamento del prossimo anno. A supportarlo su territorio partenopeo, Flora Beneduce, sostenitrice e promotrice di iniziative divulgative per combattere il bullismo e sottrarre alla microcriminalità i bambini delle fasce più a rischio.
È previsto per questa settimana l'incontro della dottoressa Beneduce con Matilda Cuomo per dettagliare il programma, avanzare proposte e coinvolgere i soggetti istituzionali e le associazioni presenti sul territorio.
“Il tema centrale sarà la migrazione con uno sguardo attento ai grandi cambiamenti in corso nello scenario globale – spiega Sergio Cuomo -. Il focus degli interventi dell'Ifcw sarà il cambiamento a livello macro-economico e sociopolitico di portata epocale che induce masse umane a spostarsi all’interno di paesi – dalle aree rurali alle grandi aree urbane – all’interno di aree continentali e lungo traiettorie transcontinentali”.
“L'Ifcw è un'occasione importante per Napoli – dice Flora Beneduce -. Arriveranno migliaia di persone da tutto il mondo per ribadire l'impegno ad aiutare i bambini a sviluppare le proprie potenzialità, a vivere in modo dignitoso, a non dover soffrire la fama, ad istruirsi, ad essere artefici del proprio destino. Sono sicura che le istituzioni saranno accanto a Mentoring nell'organizzazione di un Forum importante, che rappresenterà anche una grande vetrine per il nostro Capoluogo. Questa settimana incontrerò Matilda e mi confronterò con lei. Sono sicura che dal nostro colloquio nasceranno idee innovative e proposte interessanti. Napoli non sarà più terra di camorra, ma crocevia di diritti per l'infanzia”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©