Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

Nessuna proroga per il volto dell'Ottocento, Ultimo giorno il 27 febbraio


Nessuna proroga per il volto dell'Ottocento, Ultimo giorno il 27 febbraio
18/02/2011, 17:02

Nessuna proroga per "Il volto dell'Ottocento" nonostante le molte richieste che continuano a pervenire alla Fondazione Bano. La grande mostra chiuderà quindi i battenti alle 19,30 di domenica 27 marzo.  Federico Bano, presidente della Fondazione che con Fondazione Antonveneta ha organizzato la grande mostra, non nasconde la sua piena soddisfazione: "il Volto dell'Ottocento ha superato già da due settimane i centomila visitatori e si appresta, se la stagione sarà clemente, a superare anche il traguardo conclusivo dei 120 mila".  "E' un dato davvero importante, tenendo anche conto della situazione economica, ovviamente non favorevole, e del maltempo reale e soprattutto di quello percepito".  L'osservazione di Federico Bano riguarda il vuoto che si è creato intorno alla mostra nei giorni dell'alluvione e nelle settimane immediatamente seguenti quando molti, ovviamente non padovani, temevano che l'acqua avesse sommerso anche Padova. Numerose le comitive che hanno cancellato le prenotazioni per questo. Poi il maltempo, quello vero, d'altra parte fisiologico in questa stagione. Innegabile il successo della mostra di Palazzo Zabarella anche sui mezzi di informazione, dalle recensioni, unanimemente favorevoli, all'interesse di testate persino inattese, come la recente diretta di "Quelli che il calcio". Ora non resta che da gestire il gran finale prima di brindare ad un altro importate successo di Palazzo Zabarella.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©