Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

Procedono le proteste dell'ex caschetto biondo

Nino D'Angelo: 'Il popolo sta perdendo il suo teatro'


Nino D'Angelo: 'Il popolo sta perdendo il suo teatro'
08/09/2010, 21:09

NAPOLI - In seguito alle polemiche di Gabriele Russo, direttore artistico del Bellini, che durante la conferenza stampa per la presentazione della nuova stagione teatrale, ha polemizzato contro il taglio dei fondi al mondo del teatro, proseguono le polemiche di Nino D'Angelo, che rende noto il suo disappunto sulla pagina di Facebook. 
"Il popolo del TrianonViviani sta perdendo il suo teatro, l'ingiustizia si sta per compiere. Il silenzio delle istituzioni è una condanna certa per il TrianonViviani, teatro del popolo. La politica del fintofare e del disfare è riuscita a non farci fare il cartellone. Stanno per rispegnere la luce a Forcella e dintorni. Anzi una doppia luce, visto che il museo Madre sta per essere condannato a chiudere. Perché chiudere le porte alla cultura è l'unico processo breve che fino a questo momento  nessuno ha potuto fermare". Pare, dunque, che possa calare realmente il sipario per il teatro pubblico Trianon Viviani di Napoli, che ha ospitato il suo primo spettacolo nel 1911.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©