Cultura e tempo libero / Tv

Commenta Stampa

Respinto un odg del Consiglio di amministrazione della Rai

No di Ruffini alle associazioni "pro-vita" da Fazio


No di Ruffini alle associazioni 'pro-vita' da Fazio
25/11/2010, 20:11

ROMA - Il Consiglio di amministrazione della Rai continua ad infilare bastoni tra le ruote della trasmissione "Vieni via con me", condotta da Fabio Fazio e Roberto Saviano. Questa volta con un ordine del giorno, votato solo dai consiglieri di maggioranza e dal presidente Paolo Garimberti, nel quale si impone ai conduttori di concedere un "diritto di replica" (per che cosa? Non si sa, ndr) alle associazioni pro-vita. La decisione dovrebbe fare da contraltare agli interventi di Beppino Englaro (padre di Eluana, una ragazza rimasta 17 anni in stato vegetativo attaccata a delle macchine che la tenevano in vita)e Mina Welby (moglie di Piergiorgio, che ottenne gli fosse staccato il respiratore che lo teneva in vita).
Ma questa scelta ha trovato l'opposizione del direttore di Raitre, Paolo Ruffini: "Sbaglia chi contrappone una storia a un'altra, una esperienza a un'altra. O equipara una esperienza a una tesi politica e costruisce uno scontro ideologico fra dolori. 'Vieni via con me' non è un programma a favore della morte. Anche se ha sfidato in tv il tabu della morte. Vieni via con me racconta esperienze di vita. E' stato capace di portare in prima serata temi difficili ed angosciosi. Ha dato voce a persone che di rado l'hanno in televisione, non per costruire attraverso di loro contrapposizioni ideologiche nè per usarle come armi da brandire in mano ai diversi schieramenti".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©