Cultura e tempo libero / Musica

Commenta Stampa

Noapolis, anteprima mondiale per la rinascita di Napoli


Noapolis, anteprima mondiale per la rinascita di Napoli
28/02/2011, 09:02

Invitata a Napoli per l’inaugurazione del Parcheggio Morelli di cui sarà madrina d’eccezione, il 3 marzo alle ore 21, la cantante israeliana Noa presenterà in anteprima mondiale al teatro Sannazaro il suo nuovo album “Noapolis: Noa sings Napoli”. Un contributo a una scommessa imprenditoriale napoletana per il rilancio di una metropoli che vuole tornare ad essere capitale di impresa e di arte, di bellezza, di cultura, di rispetto, ma soprattutto un evento organizzato nell’ambito de “Il Giubileo per Napoli” a cui interverrà il cardinale Crescenzio Sepe.

Il concerto-evento di Noa, Gil Dor & Solis String Quartet “Noapolis: Noa sings Napoli” (ingresso su invito), è organizzato dalla Napoletana Parcheggi-Quick No Problem Parking (presieduta dall’imprenditore napoletano Massimo Vernetti), segue la promessa fatta proprio da Noa in occasione del concerto nella galleria Umberto I quando annunciò anche in presenza del cardinale Sepe che avrebbe avuto piacere nel presentare a Napoli il suo lavoro discografico.

Il progetto, frutto della lunga collaborazione con il quartetto partenopeo del Solis String Quartet, non è soltanto la scommessa vincente della signora de “La vita è bella” che vuole cantare in napoletano, ma la dichiarazione d’amore per una città che sente vicina alla sua cultura.

Dai sospiri di “Fenesta vascia” ai classici più cantati come “Torna a Surriento”, Noa si immerge nella città porosa cantando l’amore struggente di “Era de maggio”, immedesimandosi nella nostalgia degli emigranti di “Santa Lucia luntana” fino a danzare la sua “Tammurriata nera”. La cantante di Tel Aviv, darà sfoggio della lezione imparata da Di Giacomo e Bovio, per regalare poi la sua versione di “Lilì Kangy” che in ebraico diventa Nini - in omaggio al suo nome all'anagrafe - e tradurre anche “Nonna nonna”, tenera ed antica ninna nanna.

Ad accompagnare la “scugnizza d’Israele” nella città di Noapolis saranno Gil Dor alla chitarra, Vincenzo Di Donna e Luigi Di Maio ai violini, Gerardo Morrone alla viola e Antonio Di Francia al violoncello.

Il concerto sarà bissato il 4 marzo sempre al teatro Sannazaro alle ore 21 (ingresso su invito).

Dalla città partenopea avrà inizio il tour che toccherà le città di: Catanzaro (Teatro Politeama) - 8 marzo; Foggia(Teatro del Fuoco) - 9 marzo; Modena (Teatro Comunale) – 2 aprile.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©