Cultura e tempo libero / Musica

Commenta Stampa

Paul McCartney lo rivela al giornalista David Frost

Non fu Yoko Ono a distruggere i Beatles


Non fu Yoko Ono a distruggere i Beatles
29/10/2012, 14:36

LONDRA – Bisogna riscrivere la storia della musica internazionale: non fu Yoko Ono  a causare lo scioglimento dei leggendari Beatles.

A dichiararlo è Paul McCartney, durante una lunghissima intervista concessa, in esclusiva, a David Frost, il celebre giornalista britannico.

McCartney afferma : “Non è stata certo lei a dividerci. La band si stava infatti già separando”.

Continuando con parole di stima e di affetto verso la vedova di John Lennon, l’ex Beatles aggiunge:

“Senza di lei pezzi simbolo come ‘Imagine’ non avrebbero mai visto la luce. Non credo si possa incolparla di niente. Parte del suo fascino dipendeva dal suo lato 'avant garde', dalla sua visione del mondo. Mostrò a John un altro modo di essere, e per lui era una prospettiva attraente. Per John era arrivato il momento di andarsene e avrebbe certamente lasciato il gruppo in un modo o nell'altro”.

Un altro individuò incrinò il rapporto tra i componenti del gruppo, il manager Allen Klein. Nell’intervista che verrà trasmessa su Al Jazeera il mese prossimo, McCartney rivela : “Mi ritrovai a litigare con quelli che erano i miei amici per la pelle, gli amici di tutta una vita. Ma io volevo combattere Klein”.

Commenta Stampa
di Rosa Alvino
Riproduzione riservata ©