Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

NOVECENTO NAPOLETANO ULTIMA AL NEGOMBO


NOVECENTO NAPOLETANO ULTIMA AL NEGOMBO
29/08/2008, 08:08

Sabato 30 agosto alle ore 23.00 il Negombo by night chiude i battenti con lo spettacolo Novecento Napoletano che sta facendo grandi cose in tutta la regione.

 A quasi vent'anni dal suo fortunato debutto, torna lo spettacolo Novecento Napoletano, scritto e diretto da Bruno Garofalo.
 
Un progetto che debutta sul palcoscenico dello storico teatro napoletano "Politeama Giocosa" nel 1991, prodotto dall'impresario Lello Scarano e che vede, oggi, la sua reinterpretazione grazie ad un nucleo artistico ed organizzativo di profilo internazionale: la DI.elle.I Grandi Eventi srl.
 
Novecento Napoletano, nei suoi quattro anni di vita, ha portato a teatro, con grande successo di pubblico e di critica, l'anima più profonda della storia della Canzone Classica Napoletana, eseguita nella sua filologia più accurata e l'immagine più profondamente poetica ed appassionante della Melodia Partenopea e, di conseguenza, della tradizione musicale Italiana. Novecento Napoletano nasce da ricerche filologiche e compositive alla ricerca dell'autenticità nella Canzone Napoletana d'Autore e dell'emozione che i grandi poeti e musicisti napoletani hanno saputo consegnare alla storia. La ricerca della perfezione nell' esecuzione orchestrale, rispettosa delle partiture originali. L'interpretazione di grandi voci. L'azione di una vera e propria compagnia teatrale, capace di attualizzare e rendere "viva" la costruzione complessa ed articolata dei testi e di rendere al meglio lo scenario storico ed il contesto socio-culturale da cui trae origine l'opera.
 
Videoarte, installazioni sceniche, immagini in movimento e costumi ispirati alla notevole attività pittorica dei primi del secolo (Morelli, Palizzi, Pitloo, Matania, Scoppetta, solo per citare alcuni nomi) che raffiguravano la vita, la storia ed i costumi del "Secolo d'Oro" Napoletano. In una formula, Novecento Napoletano, porta sulla scena un momento creativo eccezionalmente prolifico che ebbe la sua stagione - ricca e nobile - nel periodo che va dalla fine dell'Ottocento alla prima metà del Novecento. Uno spettacolo che trova ragion d'essere nell'ambizione di offrire spunti culturali e intrattenimento di qualità a quanti - sempre più numerosi - in Italia ed all'Estero, sono alla ricerca di autenticità nell'ascolto della celebre "Canzone Classica Napoletana". Un documento teatrale, una eloquente e completa piccola enciclopedia su tutto ciò che a Napoli si tramuta in musica, dall'amore alla preghiera, dalla attività commerciale all'arte di sopravvivere, dall'invettiva alla denuncia sociale. L’appuntamento è per questa con l’ultimo spettacolo del summer festival 2008, per info www.myspace.com/ellegispettacoli

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©