Cultura e tempo libero / Tv

Commenta Stampa

Ironia graffiante e sarcasmo grondano da ogni fotogramma

Nucleare: controspot di Greenpeace sulle centrali in Italia



Nucleare: controspot di Greenpeace sulle centrali in Italia
19/01/2011, 13:01

Nei giorni scorsi ha fatto molto discutere lo spot sul nucleare, trasmesso da tutte le TV in Italia. Uno spot che apparentemente è neutrale, perchè fa vedere due persone che giocano a scacchi e ad ogni mossa corrisponde una frase pro o contro il nucleare. Ma è solo apparenza, perchè in realtà vengono usati piccoli accorgimenti per spingere chi lo vede a parteggiare per il nucleare: chi è pro nucleare usa i bianchi, segno di purezza e di Bene, contro i neri, simbolo del Male; chi usa i bianchi usa pensieri semplici e diretti, espressi con voce chiara, mentre chi usa i neri è più incerto ed insicuro; e così via.
A questo spot risponde Greenpeace, con il suo spot che si può vedere qui a fianco. Uno spot molto più realistico (i dati in esso inseriti sono assolutamente veri e verificabili), molto più aderente alla realtà, ma in cui non manca una ironia graffiante ed una sarcastica risata.
SI tratta di vedere una cosa: quante TV nazionali lo manderanno in onda, visto che il primo a volere le centrali nucleari è il governo?

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©