Cultura e tempo libero / Letteratura

Commenta Stampa

"Nun è cosa 'e niente" presso il Centro Xenia di Pianura


'Nun è cosa 'e niente' presso il Centro Xenia di Pianura
16/06/2012, 08:06

mercoledì 20 giugno ore 17.00/19.00 presso il Centro Xenia di Pianura via Pablo Picasso 30 presentazione del libro “Il casalese” con due degli autori Arnaldo Capezzuto e Antonio Di Costanzo parteciperà al dibattito Lorenzo Diana Modera Nello Mazzone

Terzo appuntamento con la lettura anticamorra nell'ambito delle iniziative di promozione culturale della legalità antiracket e antiusura a Pianura.

L’appuntamento rientra nelle attività del laboratorio di cittadinanza “nun è cosa ‘e niente” un percorso per costruire identità culturale libera dalle mafie e svincolata dai falsi alibi di una napoletanità che è accettazione passiva di comportamenti e stili di vita superficiali e negativi. Per creare i presupposti alla partecipazione dei giovani. Sviluppare e consolidare i rapporti interistituzionali tra Enti Locali, Forze dell’Ordine, Giustizia, Asociazioni.

Le “coincidenze” che hanno scandito la storia di Nicola Cosentino, il potente coordinatore del Pdl della Campania, ed ex sottosegretario all’Economia con delega alla Programmazione Economica, su di cui pende una richiesta di custodia cautelare in carcere per il reato di concorso esterno in associazione camorristica. Si racconta, quindi, l’incredibile e “fortunata” storia di un oscuro consigliere comunale di Casal di Principe, che si ritrova a ricoprire il duplice incarico di uomo di Governo e di segretario politico del primo e più importante partito della Campania. Scenari inquietanti, dove le ideologie sfumano negli interessi di grandi e piccoli business, molti dei quali contigui a quelli delle mafie. Interessi che hanno trasformato la Campania nella regione dalle mille emergenze e degli imperi economici, che hanno condizionato i destini politici locali. Uno spaccato della politica dell’ultimo ventennio di storia politica dell’Italia.

L’iniziativa è promossa dalla cooperativa Xenia, iscritta all’albo speciale della Prefettura di Napoli delle associazioni antiracket ed anti usura, in collaborazione con la “Rete per la legalità”, “Pianura per la legalità in memoria di Gigi e Paolo”, Progetto Pianura, Cittadinanza Attiva, ADACS, Associazione Maddalena, il Comitato Civico per la Legalità della Municipalità 9, SOS impresa; con il patrocinio del Comune di Napoli.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©