Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

Nuovi appuntamenti con la classica d’autore al Parco Archeologico del Pausilypon


Nuovi appuntamenti con la classica d’autore al Parco Archeologico del Pausilypon
10/07/2012, 11:07

Nuovi appuntamenti con la musica da camera per porre “fine agli affanni” a Posillipo sulla punta estrema del Golfo di Napoli: prosegue la rassegna Nuits d'été à Pausilippe diretta da Françoise Vidonne e a cura del Centro Studi interdisciplinari Gaiola Onlus, in collaborazione con la Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei, con tre performance d’eccezione al Parco Archeologico del Pausilypon:

Venerdì 13 Luglio 2012 alle 18.30

Recital chitarra di Francesco Scelzo “Aranci e Tarantelle” (biglietto 15 euro + 2 euro di prevendita)



Francesco Scelzo è un brillante chitarrista napoletano, diplomato con il massimo dei voti al Conservatorio San Pietro a Majella, ha iniziato in tenera età la carriera da solista vincendo numerosi premi nazionali ed internazionali tra cui l'International Guitar Competition "Augustin Barrios". Si è esibito in Italia ed all'estero con unanime consenso sia della critica sia del pubblico. A soli 22 anni nel 2012 ha ottenuto il massimo riconoscimento estero dalla celebre Guildhall School of Music di Londra, con una borsa di studio per perfezionarsi con i più grandi maestri della chitarra classica europea e sud americana.

Personalità musicale fuori dalla norma, passionale e colto, il repertorio di Francesco Scelzo spazia dal periodo barocco al contemporaneo con un'attenzione all'Ottocento.



Francesco Scelzo eseguirà: Napoleon Coste (1805-1883): Le départ op.31; Matteo Carcassi (1792-1853)Fantaisie sur un air écossai; Fernando Sor (1778-1839) Introductionet variations sur un thème espagnol, La Despedita; Nicolò Paganini(1782-1840) Capriccio Diabolico op.85; MauroGiuliani: (1781-1829) Variazioni sulla follia di Spagna; GiulioRegondi(1822-1872) Introduzione e Capriccio op.23; Francisco Tàrrega (1852-1909) Sueno.



Domenica 15 Luglio 2012 alle 18.30



Récital piano di Ivan Donchev “Suite napolitaine” (biglietto 15 euro + 2 euro di prevendita)



Ivan Donchev, classe 1981, è un pianista bulgaro di straordinario talento, allievo di Aldo Ciccolini, intraprende lo studio del pianoforte all'età di cinque anni, dopo un anno tiene il suo primo concerto e a nove anni vince il secondo premio al Concorso Internazionale "Città di Stresa". A dodici anni debutta con l'Orchestra Filarmonica di Burgas (Bulgaria), eseguendo il Concerto in re maggiore di Haydn. Si è affermato in numerosi concorsi internazionali fra cui “EMC” di Dublino, Irlanda; “Carl Filtsch" di Sibiu, Romania; M.A.G.I.C. di Burgas, Bulgaria; "A. Copland" di Varna, Bulgaria; "Città di Monopoli"; Premio "Seiler" di Palermo; "Sergio Fiorentino" di Morcone; "Giuseppe Terracciano" di Giffoni. Nel 2000 decide di trasferirsi in Italia e nel 2002 consegue il diploma in pianoforte con lode e massimi voti. Un anno dopo vince la rassegna “Migliori diplomati d’Italia” di Castrocaro. Si è esibito da solista con l’Orchestra Sinfonica di Burgas, la Kronstadt Philharmoniker, l’Orchestra Sinfonica di Oradea, l’Orchestra da camera “Mozart Sinfonietta”, l'Orchestra Sinfonica di Bari e la Razgrad Philharmonic eseguendo i concerti di Haydn, Beethoven, Mendelssohn, Grieg, Rachmaninov, Brahms e Tchaikovsky di cui ha eseguito l’opera integrale per pianoforte e orchestra. Il suo repertorio spazia da Bach e Scarlatti agli autori contemporanei.



Ivan Donchev eseguirà: musiche di Bach, Chopin, Poulenc.



Martedì 17 Luglio 2012 alle 18.30



Récital archi del Quatuor Zaide “Sérénade italienne” (biglietto 15 euro + 2 euro di prevendita)



Una rarità assoluta nel mondo, un quartetto d’archi totalmente al femminile, quattro giovani e talentuose donne. Il Quatuor Zaide è composto da Charlotte Juillard (violino), Pauline Fritsch (violino), Sarah Chenaf (viola), Juliette Salmona (violoncello). Nel marzo 2012, il Quatuor Zaide ha vinto l’Haydn International Competition di Vienna, prendendo il primo premio al concorso e tutti e tre i premi speciali della giuria. Lo scorso settembre si è aggiudicato il primo premio al Concorso Internazionale di Musica di Pechino. Nel 2010, solo un anno dopo la sua fondazione, Quatuor Zaide è stato insignito dell’International Press Prize. Il Quatuor Zaide si è esibito in prestigiose sale da concerto come la Wigmore Hall di Londra, la Cité de la Musique di Parigi, la Forbidden City Concert Hall di Pechino, la Jordan Hall di Boston, girando Germania, Olanda, Cina, Italia, Austria e Grecia. Tra gli artisti illustri il quartetto ha collaborato con i violoncellisti Julian Steckel, Jerôme Pernoo ed i pianisti Alexandre Tharaud, Bertrand Chamayou, Jonas Vitaud e David Kadouch. Il repertorio del Quatuor Zaide è ampio e variegato e va dal repertorio classico alla musica contemporanea.

Il Quatuor Zaide eseguirà: musiche di Schubert, Mozart, Brahms, Haydn



Tutti i concerti accolti al Parco Archeologico del Pausilypon dureranno 60 minuti, saranno tenuti al tramonto (dalle 18,30, ingresso Grotta di Seiano – Discesa Coroglio 36 - Napoli) senza utilizzare illuminazione artificiale né sonorizzazione, nel rispetto assoluto della sostenibilità dell'area archeologica. "Abbiamo deciso di puntare sull'essenza del luogo, senza infrastrutture che possano alterare la bellezza dell'area", spiega Maurizio Simeone, responsabile del Centro Studi Interdisciplinari Gaiola Onlus, curatore dell'evento.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©