Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Nuovo appuntamento con la Solidarietà al Teatro Posillipo


Nuovo appuntamento con la Solidarietà al Teatro Posillipo
23/11/2011, 15:11

Dopo una breve pausa, ritorna anche quest’anno l’appuntamento con la solidarietà nella città di Napoli. In seguito ai numerosi consensi ed alle importanti adesioni per la serata di due anni fa per il progetto “RIDARE LA LUCE” finalizzato alla cura della cecità dovuta a cataratte e malattie non curate nei Paesi dell’Africa sub-sahariana, in collaborazione con l’Aereonautica Militare, il nuovo appuntamento è per mercoledì 23 Novembre, questa volta presso il Teatro Posillipo. Con il nuovo Presidente Antonio Capuano a capo della sezione napoletana, l’AFMAL “Associazione con i Fatebenefratelli per i Malati Lontani” propone un’importante iniziativa di beneficenza per il “Progetto MANILA” con la pregevole presenza di Loretta Goggi, Testimonial ufficiale dell’Associazione e di numerosi esponenti del mondo della politica e dello spettacolo, sensibili al tema della solidarietà. Il ricavato della serata sarà interamente devoluto alla realizzazione di una Scuola per l’infanzia destinata ad accogliere bambini audiolesi tra i 2 ed i 6 anni di età, provenienti da famiglie con scarse risorse economiche e non in grado di affrontare i costi delle poche scuole private esistenti a Manila. Lo scopo principale della Scuola è quello del reinserimento dei bimbi audiolesi nella società, utilizzando l’approccio audio-verbale grazie al quale essi apprendono a modulare i suoni ed a leggere le parole sulle labbra degli interlocutori. Raggiungendo, in tal modo, un livello di autonomia considerevole, non avendo più bisogno di interpreti per la traduzione nel linguaggio dei segni. E’ importante sottolineare che l’AFMAL è una libera associazione, senza fini di lucro, riconosciuta idonea ad operare nel settore del volontariato civile dal Ministero Affari esteri, iscritta nell’elenco nazionale del Dipartimento della protezione Civile. L’AFMAL seleziona e forma personale volontario, attua formazione professionale in Italia ed all’estero. Svolge, inoltre, un’azione di sensibilizzazione dell’opinione pubblica sui problemi del sottosviluppo, della fame, della salute, dell’emarginazione organizzando incontri, seminari, conferenze, campi di lavoro e di studio. Attualmente segue diversi progetti in molte missioni: Albania, Camerun, Cina, Senegal, Sierra Leone, Filippine (qui svolge anche un programma di adozioni a distanza che interessa bambini disabili ospiti negli istituti) Tunisia, Turchia, Argentina, Sri Lanka, Cile, Sud Africa.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©