Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

ODDATI: ENERGIA E IDEE PER IL FORUM DELLE CULTURE


ODDATI: ENERGIA E IDEE PER IL FORUM DELLE CULTURE
24/01/2008, 18:01

Raggiunto l’obiettivo importante di far aggiudicare alla città di Napoli il Forum delle culture 2013, l’assessore Nicola Oddati si prepara a mettere in atto l’evento: “Ringrazio il maestro Roberto De Simone e tutti coloro che hanno risposto all’invito di oggi, garantendo la partecipazione a un lavoro che da mesi vede lavorare insieme tutte le istituzioni, Regione, Comune e Provincia. Vogliamo che quello del 2013 sia un Forum di tutti i napoletani: ecco perché è così importante il coinvolgimento di tutte le anime di questa città“.
L’assessore alla Cultura del Comune di Napoli Nicola Oddati, annovera obiettivi e speranze a conclusione dell’incontro svoltosi oggi al Teatro Mercadante per illustrare le linee guida del progetto del Forum Universale delle Culture che si svolgerà a Napoli nel 2013. “Quello di oggi- ha detto Oddati al termine dell’incontro, che segue quelli già svolti presso l’Unione Industriali e l’Ascom - costituisce un primo, importantissimo tassello del dialogo che intendiamo costruire con le forze propositive ed energiche di Napoli. Il lavoro congiunto di Regione, Comune e Provincia messo in campo in questi ultimi mesi è ancora lungo e decisamente impegnativo, ma con l’aiuto di tutti è possibile cambiare il futuro della città, che oggi, purtroppo,  attraversa forse una delle sue fasi più difficili. Spero che da questi incontri possa scaturire il virus dell’entusiasmo, così da contagiare quanti credono ancora nella possibilità di una rigenerazione culturale, prima ancora che urbanistica. Ecco perché abbiamo scelto di avviare questa campagna di ascolto, intraprendendo una prima  fase di riflessione comune sulle tappe di avvicinamento all’evento mondiale del 2013.. L’evento del Forum è in primo luogo una straordinaria occasione che porta dietro di sé indiscutibili benefici e risvolti positivi, dato che, in linea generale, l’organizzazione di grandi eventi per una realtà territoriale rappresenta l’occasione di catalizzare di processi di trasformazione programmati o in atto, in chiave di riqualificazione urbana e di incremento delle dotazioni infrastrutturali.Un evento della portata del Forum delle culture merita, dunque, di essere accompagnato, condiviso e costruito collettivamente, poiché- sono certo- costituirà un'occasione unica per presentare al mondo le capacità culturali, turistiche ed economiche della città,consentendole quel salto di qualità necessario per costruire una rete di operatori e di istituzioni culturali e formative che restino, al pari delle opere infrastrutturali, patrimonio della città e del mondo.”

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©