Cultura e tempo libero / Viaggi

Commenta Stampa

OGNISSANTI, WEEK-END DI TRAFFICO E MALTEMPO


OGNISSANTI, WEEK-END DI TRAFFICO E MALTEMPO
31/10/2008, 08:10

Maltempo per questo fine settimana di Ognissanti e traffico in aumento.
La previsione di traffico intenso è di Autostrade per l'Italia, anche in considerazione del calendario: la giornata festiva di Ognissanti cade di sabato e le prime partenze sono previste già da stasera. In tanti si sposteranno per raggiungere i parenti e i luoghi di origine o per la tradizionale visita ai defunti del 2 novembre.
Gli spostamenti saranno tuttavia favoriti dal blocco della circolazione dei mezzi pesanti: venerdì dalle ore 16 alle 22 e sabato e domenica dalle ore 8 alle 22.
Le autostrade più battute saranno l'A1 in prossimità dei grandi centri urbani, nel tratto tra Bologna e Firenze ed in uscita da Roma verso Napoli, l'A14 all'altezza del nodo bolognese, e lungo i tratti autostradali che convergono sul capoluogo ligure. In Lombardia flussi in aumento sull'A4 Milano-Brescia, in particolare verso Venezia, e sull'Autolaghi verso la Svizzera. I rientri in città si concentreranno invece nel pomeriggio di domenica.
Ma sia sulle partenze che sui rientri graverà l'inclemenza del tempo che durerà almeno fino alla metà della prossima settimana: nubi e piogge sono previste su molte regioni, in particolare - secondo quanto prevede il meterologo del Centro Epson Meteo Andrea Giuliacci - l'intensa perturbazione che ha raggiunto il nostro Paese anche oggi porterà nubi su quasi tutta la Penisola, con piogge soprattutto al Nord e regioni tirreniche, nevicate sulle Alpi e venti forti su tutti i mari.
Sabato su gran parte d'Italia insisteranno le nubi, accompagnate però da meno piogge e da schiarite che a fine giornata riporteranno sprazzi di cielo sereno su molte zone del Centrosud. Domenica sarà la giornata migliore, con il sole al Sud e su gran parte del Centro, mentre le piogge bagneranno solo il Nordovest e la Sardegna.
Poi però con l'inizio della nuova settimana - continua Giuliacci - le nubi torneranno a coprire tutto il Paese, con piogge anche forti che lunediì bagneranno soprattutto il Nord, le regioni tirreniche e le Isole Maggiori e martedì più che altro il Nord e le estreme regioni meridionali. Le temperature, invece, a parte un po' di freddo domani al Nord, rimarranno piuttosto miti.

 


 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©