Cultura e tempo libero / Enogastronomia

Commenta Stampa

Olio extra vergine, il "Nutraceutico" veicolo di vitamine

Lo studio dei ricercatori degli Oleifici Mataluni

Olio extra vergine, il 'Nutraceutico' veicolo di vitamine
05/07/2013, 17:32

NAPOLI - L’olio extra vergine di oliva e la vitamina D protagonisti del Forum “Aggiornamento in tema di terapia delle malattie endocrine”, concluso oggi a Napoli.

L’evento, giunto alla V edizione ed organizzato con il coordinamento scientifico della Prof.ssa Annamaria Colao, Responsabile della UOC di Patologia Neuroendocrina dell’AOU Federico II, ha coinvolto gli endocrinologi campani, riuniti per tre giorni presso Città della Scienza.

Nel corso dell’incontro odierno, è stato presentato ConDisano, l’olio di oliva arricchito con vitamina D, studiato dai ricercatori degli Oleifici Mataluni di Montesarchio (BN), in collaborazione con la Prof.ssa Colao e con il suo staff del Dipartimento di Medicina Clinica e Chirurgia, divisione di Endocrinologia.

In particolare, nello spazio del Forum dedicato a “Nutrizione e sistema endocrino”, gli esperti hanno approfondito le ricerche sull’olio extra vergine di oliva come veicolo di vitamine.

“Numerosi studi scientifici hanno mostrato come gli alimenti arricchiti possano rappresentare una soluzione valida per l’integrazione di vitamina D nella dieta quotidiana - spiega Luigi Barrea, nutrizionista e relatore nell’ambito del simposio - soprattutto in quelle situazioni di deficit moderato che sono così diffuse in tutte le fasce di popolazione. L’olio extra vergine di oliva arricchito con vitamina D si presta particolarmente bene a questo scopo. Già di per sé dotato di importanti proprietà biologiche, tanto da poterlo considerare un vero e proprio nutraceutico naturale, diventa in questo caso anche fonte di una vitamina così importante e così poco conosciuta”.

Di questa preziosa vitamina si parla sempre più spesso nelle occasioni di confronto tra medici e studiosi del settore, a sottolineare le sue molteplici funzioni - chiarite sempre meglio da numerose ricerche scientifiche - che vanno ben oltre i già noti benefici sull’apparato muscolo-scheletrico.

Ma un dato risulta essere alquanto allarmante: il 65% delle donne italiane di età compresa tra i 20 ed i 50 anni mostra una insufficienza di vitamina D, ed il 30% addirittura una condizione di carenza.

Gli Oleifici Mataluni sono da tempo impegnati in una campagna di sensibilizzazione rivolta ai consumatori proprio per promuovere uno stile di vita sano ed una dieta equilibrata.

Il Forum, oltre ad aver rappresentato una importante occasione di riflessione sui percorsi diagnostici e terapeutici nel settore delle patologie endocrine, ha portato ancora una volta l’attenzione sull’importanza della nutrizione, sottolineandone in questo caso il legame con la funzionalità del sistema endocrino.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©