Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Dibattito alla Camera di Commercio

Orafi:a confronto territorio, impresa e ricerca


.

Orafi:a confronto territorio, impresa e ricerca
11/02/2013, 15:53

NAPOLI – Si è discusso di filiera orafa questa mattina alla Camera di commercio. A confronto sono stati messi il territorio, l’impresa e la ricerca. Il motivo?Dare un primo orientamento agli operatori del settore rispetto alle novità legislative che saranno introdotte. Leggi, come quella del commercio dei materiali gemmalogici e la riforma della normativa su titoli e marchi dei metalli preziosi, ancora ferme a causa dello scioglimento anticipato delle Camere. E per far fronte alle diverse esigenze degli operatori e arginare le difficoltà che la crisi ancora fa registrare, la federazione orafi campani ha voluto avviare un percorso di informazione e di approfondimento.

“Il mercato campano - ha sottolineato Giovan Giuseppe Lanfreschi, presidente Federazioni orafi campani Confcommercio - ha una grossa artigianalità. Centri produttivi storici, come quelli di Napoli e Torre del Greco, cui si aggiungono nuovi poli come quelli di Caserta che ci permettono di essere leader sugli scenari internazionali. Tuttavia, il mercato non è esente dai riflessi della crisi economica. A livello nazionale, secondo i dati forniti, il fatturato a prezzi costanti nel 2011 ha registrato un calo del 4,3 per cento e la produzione è passata dalle oltre 500 tonnellate di oro, degli anni Novanta, alle poco più di 100 tonnellate attuali. In questa ottica assumono grande rilevanza i mercati internazionali puntando sull'innovazione”

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©