Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

«O’SCIA’» AL «POMPEI LIFE»: MOSTRA MULTIMEDIALE DI BAGLIONI SULL’INTEGRAZIONE RAZZIALE


«O’SCIA’» AL «POMPEI LIFE»: MOSTRA MULTIMEDIALE DI BAGLIONI SULL’INTEGRAZIONE RAZZIALE
10/10/2008, 12:10

L’arte, la cultura e lo spettacolo tornano di scena al “Pompei Life” per un mese di ottobre ricco di appuntamenti in grande stile, dove la musica, il teatro e la pittura si fondono con l’impegno sociale, al servizio dell’integrazione tra i popoli.

 
Si inizia domenica 12 ottobre 2008: alle ore 10 sarà inaugurata la mostra fotografica e multimediale “O’ Scià - Odori, Suoni, Colori d’Isole d’Altomare” promossa dal cantautore Claudio Baglioni e patrocinata dalla città di Pompei, alla presenza, tra gli altri, di Rossella Barattolo, presidente della “Fondazione “O’Scià”. La mostra, interamente dedicata al tema dell’immigrazione e dell’integrazione razziale, suggella la collaborazione tra Pompei, Lampedusa e l’artista romano, da sempre attento alle problematiche del dialogo tra le diverse culture.
 
La galleria si presenta quanto mai attuale, alla luce degli ultimi episodi di cronaca nazionale che hanno squarciato il velo sulla realtà degli immigrati nel nostro Paese: una realtà dove l’integrazione non sempre è facile. Per questo nel 2003 a Lampedusa, su iniziativa di Baglioni, nasce “O’ Scia”. L’isola, interessata dal drammatico fenomeno della “fuga dalla povertà”, con gli sbarchi di immigrati clandestini, ogni fine settembre vive l’esperienza di “O’ Scià”: ideata e realizzata da Claudio Baglioni, è una kermesse musicale che diventa un’occasione di riflessione intorno ai temi dell’accoglienza e del confronto tra le culture dei popoli che si affacciano sul Mediterraneo. Dal 2003, anno di nascita della manifestazione, si sono esibiti circa 180 artisti nazionali ed internazionali.
 
La sera del 12 ottobre, mentre sarà firmato il patto di amicizia tra Pompei e Lampedusa, Claudio Baglioni diventerà cittadino onorario di Pompei. Dal 12 al 22 ottobre “Pompei Life” ospiterà la mostra multimediale “O’ Scià”: in esposizione scatti esclusivi e suggestivi ma anche filmati inediti delle performance degli artisti che si sono esibiti a Lampedusa nel corso di “O’ Scià”. Ben 15 monitor ed un maxi schermo, incastonati in una galleria fotografica che mostreranno le bellezze dell’isola di Lampedusa, faranno immergere lo spettatore nell’atmosfera coinvolgente ed emozionante della manifestazione. L’ingresso alla mostra sarà gratuito e si potrà accedere dalle ore 10 alle 13 e dalle ore 17 alle 20.
 
Gli appuntamenti proseguono con la grande musica: per il ciclo “Giovedì Jazz”, il 16 ottobre e il 23 ottobre 2008, sempre alle ore 21, si alterneranno sul palco del “Pompei Life”, accompagnati dalla voce di Walter Ricci, Alfredo Di Martino e Enzo Cannavale al piano, Enzo Malacario al basso, Germano Baccaro alla batteria. Art director della rassegna, Giuseppe Scagliarini e Gianpiero De Honestis.  
 
Venerdì 24 ottobre alle ore 18.30, in occasione della Giornata delle Nazioni Unite, sarà inaugurata “L’arte e la Croce”, la mostra di pittura dell’artista pompeiano Stefano Armellin, interamente dedicata a Papa Benedetto XVI e realizzata con il patrocinio della Città di Pompei. La serata inaugurale della mostra, che resterà visibile fino al 2 novembre 2008, sarà presentata da Carlo Sarno.
 
Sabato 25 ottobre 2008, alle ore 21, chiuderà il ciclo dei eventi del mese, “Lo Cerriglio ‘ncantato”, la cena-spettacolo teatrale e musicale portata in scena al “Pompei Life” dalla compagnia “Il trucco e l’anima”, per la regia di Ottavio Costa. La commedia, idealmente ambientata nella Napoli seicentesca, con la comicità e il linguaggio colorito dell’arte comica partenopea, racconterà dell’amore “difficile” tra il maturo Ambruoso e la giovanissima Lorenzina.
 
Ottobre ricco di appuntamenti, dunque, per il centro turistico “Pompei Life” che si conferma salotto culturale e luogo privilegiato per la circolazione delle idee.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©