Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

I ventenni dagli Usa a Singapore si travestono da cartoon

Otacool 2, nelle librerie online la tendenza Cosplay


Otacool 2, nelle librerie online la tendenza Cosplay
12/07/2010, 11:07

Esplode su internet la moda giovanile degli anni Settanta di truccarsi e travestirsi come i personaggi dei cartoon, dei videogame e dei fumetti. Cosplay, è infatti la pratica nata in Giappone di interpretare un personaggio, ma ora questo fenomeno è diventato tendenza mondiale.
Nelle librerie online è possibile trovare Otacool 2, un libro sui
cosplayers e sulla cultura otaku sempre più diffusa dagli Stati Uniti all'Australia, dal Messico alla Polonia. Leader dei Cosplayers è Danny Choo, figlio dello stilista anglo - malese Jimmy Choo. Vissuto in Giappone, prima addetto ai siti web, poi consulente di Google, Disney, Mozilla e altre compagnie, è celebre per le sue performance di cosplayer per le vie di Tokyo, viste da quattro milioni di persone su YouTube. Indossare un vestito dei cartoon non è semplice, per riprodurlo ci vogliono settimane di lavoro e costa dai duecento ai millecinquecento euro. Sembra che la differenza originaria tra il Cosplay giapponese, che consiste nel vestirsi come personaggi di anime o videogiochi e quello statunitense, di indossare e truccarsi come i personaggi di Star Trek non sia più tanto spiccata. Infatti anche a Tokyo è sempre più diffusa la moda di travestirsi come personaggi di cartoon occidentali.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©