Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

PAESTUM FESTIVAL: ALL'INSEGNA DELLA CANZONE NAPOLETANA


PAESTUM FESTIVAL: ALL'INSEGNA DELLA CANZONE NAPOLETANA
05/08/2008, 10:08

All’insegna della più appassionante antologia della canzone classica napoletana prenderà il via giovedì 7 agosto la XI edizione del Paestum Festival, la kermesse di danza, musica e teatro in scena nell’Area Archeologica fino al 23 agosto.

Per la prima notte di spettacolo riecheggerà nell’antica Poseidonia il "Secolo d'Oro" Napoletano,ilcanto che si fa storia con gli strumenti della musica e della parola.Una Compagnia di oltre 50 elementi tra attori, cantanti, musicisti e danzatori, racconterà il glorioso “Novecento Napoletano”, titolo del musical d’eccezione che torna con un nuovo allestimento ad emozionare le platee campane a quasi vent'anni dal suo fortunato debutto - quando con grande successo di pubblico e di critica approdò, dopo il Politeama di Napoli, al Teatro Sistina di Roma, poi al Manzoni di Milano, in Sicilia, in Puglia, ed all'estero (Svizzera tedesca, Parigi, Argentina, Giappone). 
Lo spettacolo, che nella sua tournee internazionale nel 1992 entusiasmò a Buenos Aires l’allora Primo Ministro Giulio Andreotti, grande conoscitore ed estimatore del genere, vedrà in scena tutte le voci storiche della grande cultura musicale campana come: Gennaro Cannavacciuolo, Ciro Capano ed, ancora, Franco Castiglia, Susy Sebastiano, Salvatore Misticone,accanto ai giovani talentuosi Raffaela Carotenuto, Carmine De Domenico, Stefania Lai, Agnese Maione, Matteo Mauriello, Adriano Mottola.  
 
Interprete femminile di spicco, l’eclettica Rosaria De Cicco, amatissima attrice partenopea dalle sorprendenti doti canore, brava a catalizzare la scena teatrale tanto quanto grande e piccolo schermo, con toccanti interpretazioni cinematografiche (su tutte la Luisella de Le Fate Ignoranti di Ozpetek) ed in diverse fiction televisive (come “Un posto al sole”, “Don Milani” e “La dottoressa Giò 2”)
 
Scritto e diretto da Bruno Garofalo e prodotto da Lello Scarano, il musical racconta a teatro l'anima più profonda della storia della Canzone Classica Napoletana, eseguita nella sua filologia più accurata, e l'immagine più poetica ed appassionante della Melodia Partenopea e, di conseguenza, della tradizione musicale italiana.
In una formula, Novecento Napoletano porta sulla scena un momento creativo eccezionalmente prolifico che ebbe la sua stagione - ricca e nobile - nel periodo che va dalla fine dell'Ottocento alla prima metà del Novecento. Un documento teatrale, una eloquente e completa piccola enciclopedia su tutto ciò che a Napoli si tramuta in musica, dall'amore alla preghiera, dalla attività commerciale all'arte di sopravvivere, dall'invettiva alla denuncia sociale.
La ricerca della perfezione nell' esecuzione orchestrale, rispettosa delle partiture originali, l'interpretazione di grandi voci, l'azione di una vera e propria compagnia teatrale, capace di attualizzare e rendere "viva" la costruzione complessa dello scenario storico e del contesto socio-culturale da cui trae origine l'opera, ne fanno un progetto spettacolare di grande impatto più che riuscito.
 
 
Curatissimi scena ed ambiente con installazioni, videoarte, immagini in movimento e costumi ispirati alla notevole attività pittorica dei primi del secolo (Morelli, Palizzi, Pitloo, Matania, Scoppetta, solo per citare alcuni nomi) che raffiguravano la vita, la storia ed i costumi del periodo.
Una inquadratura di quinte mobili, dipinte in modo da evocare mura ed intonaci di antichi cortili delle masserie napoletane, e grandi fondali dipinti con la classica tecnica scenografica della scuola napoletana di scenografia e vari elementi scenici, comporranno le immagini più significative dedicate alla Città, quadri e gouaches che si alterneranno sullo sfondo, a fare da commento e da cornice alle esecuzioni, mentre i danzatori ricostruiranno sulle note della musica, atteggiamenti, azioni e soggetti tramandatici attraverso gli acquarelli di Scoppetta e Matània, pittori ed illustratori delle più famose partiture di canzoni e romanze Napoletane.
 
Mandolini, chitarra, tastiera, batteria/percussioni, basso, pianoforte a mezza coda, una sezione di ottoni, una di archi, ed un’arpa comporranno l'Orchestradi quattordici elementi diretta dal Maestro Tonino Esposito
 
Abiti d'epoca dal sapore pittorico e rituale, rievocati nella loro ricostruzione da foto e documenti d’epoca, in armonia con i fondali dipinti, i costumi di Maria Grazia Nicotra,indossati da cantanti, attori, e ballerini.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Nel cast anche Nando Neri, Gli Scugnizzi, I Posteggiatori, I Fuienti - Madonna dell'Arco - Ass. Mergellina, La Banda "Città di Acerra" diretta dal M° Modestino De Chiara.  Le Coreografiesono di Enzo Castaldo e Mia Mele.
 
INFO UTILI            Per assistere alle serate del Paestum Festival è ancora possibile – fino al 7 agosto - acquistare una tessera speciale valida per 10 spettacoli al costo di 85 euro (posto di platea); l’abbonamento non include gli spettacoli di Massimo Ranieri e Gianna Nannini. Per i primi 100 acquirenti il costo dell’abbonamento sarà scontato a 65 euro. Il costo del singolo biglietto per “Novecento Napoletano” è di 20 euro per la platea numerata e 15 euro per la gradinata.
 
Gli spettacoli avranno inizio alle 21.30. Per informazioni: Fondazione Paestum Festival, segreteria organizzativa 320 3354908; Botteghino dell’Arena dell’Area Archeologica (orari di apertura 18-22 infoline 0828 723527)Prevendite tutti gli spettacoli: Circuito Etes (www.etes.it), Bar Basilica Café di Paestum.
                       
 
TEATRO - MUSICA – DANZA
7 - 23 agosto 2008 ore 21.30
Teatro dei Templi – Area Archeologica
PROGRAMMA
 


 

Il Musical
07/08/08
Rosaria De Cicco e Gennaro Cannavacciuolo in
NOVECENTO NAPOLETANO
un progetto di L. Scarano e B. Garofalo
Regia di Rosario Imparato
Platea numerata € 20, gradinata €15
 
I Classici del Teatro
08/08/08
Stefano Masciarelli  in
AULULARIA
di Plauto
Regia di Walter Manfrè
Platea numerata € 17, gradinata €12
 
Il Teatro Napoletano
09/08/08
Rosalia Porcaro in
SESSO SENZA CUOREdi R. Porcaro, S. Dandini,
 
I. Cotroneo, P. Cannatello
Platea numerata € 17, gradinata €12
 
 
I Classici del Teatro
10/08/08
Carlo Croccolo   in
MEDICO PER FORZA
di Moliere
Regia di Maurizio Annesi
Platea numerata € 17, gradinata €12
 
La Danza
11/08/08
Compagnia di Tango Argentino
Roberto Herrera in
TANGO
Coreografie di Roberto Herrera
Platea numerata € 17, gradinata €12
 
La Grande Musica
12/08/08
Compagnia dell'Ambra Iovinelli presenta
NICOLA  PIOVANI
Concerto in Quintetto
Platea numerata € 20, gradinata €15
 
Il Recital
13/08/08
Gino Rivieccio in
QUANNO CE VO’ CE VO’
con la Minale Band
di Gino Rivieccio e Gustavo Verde
Platea numerata € 17, gradinata €12
 
La Musica
14/08/08
SAL DA VINCI in Concerto
Platea numerata € 20, gradinata €15
 
La Danza
15/08/08
Simone Di Pasquale in
STASERA BALLO IO
da un idea di S. Di Pasquale e Daniela Ayala
Platea numerata € 17, gradinata €12
 
La Danza
16/08/08
Raffaele Paganini in
SERATA DI GALA
con AMBETA TOROMANI
Platea numerata € 17, gradinata €12
 
I Classici
17/08/08
Massimo Ranieri in
CANTO PERCHE' NON SO NUOTARE ...DA 40 ANNI
Platea numerata € 43, gradinata € 33
FUORI ABBONAMENTO


 

23/08/08
GIANNA NANNINI In Concerto
Parterre (platea posto in piedi) € 35, 
tribuna a sedere non numerata (gradinata) € 45
FUORI ABBONAMENTO

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©