Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

PAN: TRANSIDANZA2


PAN: TRANSIDANZA2
18/12/2008, 11:12

 

Prende il via, la seconda edizione TRANSITIDANZA2 un evento nato nell’ambito del progetto interregionale Regioni: Campania, Piemonte, Lazio e coordinato dall’ETI.
Il progetto, nato in un modo innovativo e metodologicamente diverso, sostenuto dalla Regione Campania, e curato da Borderline, CAIV/Danza, Chiaradanza, CDTM - Circuito Campano della Danza, Körper, Movimento Danza, Napolidanza, Nuovo Teatro Nuovo, ha il grande merito di aver aperto un dialogo costante tra i principali organismi campani che operano nella contemporaneità.
Ad ospitare gli spettacoli di Transitidanza2, insieme al Nuovo Teatro Nuovo, spazio storicamente “votato” alla contemporaneità in tutte le sue forme, il PAN (Palazzo delle Arti Napoli), dove sono previsti il terzo ed il quarto segmento dedicato a Danza e video: la scena europea per Il Coreografo Elettronico curato da Marilena Riccio, e Danza ed Arti Visive con Baci. Serie Inutile Infinita, creazione di Marianna Troise per Caiv/Danza.
 
 
 
Il Coreografo Elettronico
Apprezzato a livello internazionale, il Coreografo Elettronico, a cura di Marilena Riccio, con l'organizzazione Napolidanza, è considerato uno dei più importanti festival internazionali di videodanza. Nato nel 1990, il festival si pone come promotore di nuovi linguaggi artistici legati alla danza e, grazie anche alle componenti di interazione tra musica, video, danza, coreografia, regia e scrittura, continuando a riscontrare, dopo anni, un grande successo di pubblico.
 
appuntamenti
18 dicembre dalle ore 18 alle 21
19 dicembre dalle ore 17 alle 19
20 dicembre dalle ore 17 alle 19
21 dicembre dalle ore 11 alle 13
22 dicembre dalle ore 11 alle 13
24 dicembre dalle ore 11 alle 13
25 dicembre dalle ore 11 alle 13
26 dicembre dalle ore 11 alle 13
 
 
 
Baci. Serie Inutile Infinita
Marianna Troise conduce sul corpo, tra danza e pittura, una ricerca sotto il segno della sperimentazione. L’installazione è creata per la Cappella di Villa Rufolo a Ravello e mostrata anche nel Loggiato Superiore della Certosa di Padula, nel 2007.
Baci serie inutile infinita è un lavoro creato per la Cappella di Villa Rufolo a Ravello e mostrato anche nel Loggiato superiore della Certosa di Padula nel 2007.
«Ho scelto di muovermi ai bordi delle discipline e dei linguaggi, di intercettare temperature e intenzioni differenti, accettando il rischio dell’eccentricità, di una distanza sconveniente dai percorsi e dalle pratiche più facilmente riconoscibili, per privilegiare l’avventura di esperienze e creazioni che si sottraggono ad ogni appartenenza definitiva».(Stefania Zuliani)

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©