Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

Papà Jackson: "I funerali di Michael si faranno il 7". E i fan protestano


Papà Jackson: 'I funerali di Michael si faranno il 7'. E i fan protestano
03/07/2009, 09:07

Joseph Jackson ha la fama di essere stato molto odiato, nella famiglia Jackson, perchè obbligava i figli a fare ciò che non volevano; in particolare suonare. I Jackson Five nacquero proprio per questo, non per volontà dei cinque fratelli. E quando Michael riuscì a far valere il suo immenso talento, la prima cosa che fece fu andarsene dalla sua sfera di influenza. Nel testamento, la prima presenza che manca è proprio la sua, a testimonianza che questo odio era rimasto. Ma oggi Joseph rischia di diventare l'uomo più odiato del mondo, perchè ha deciso di non far celebrare il funerale del figlio nel suo ranch di Neverland, meta di un continuo pellegrinaggio dei suoi fan, ma martedì 7 allo Staple Center, dove il cantante si stava preparando per i suoi concerti. E questo è stato visto dai suoi fan come un tradimento, una voglia di speculare sulla fama del figlio anche da morto. Tanto che molti hanno anche protestato contro di lui. Certo, la giustificazione sarebbe anche credibile (domani è il 4 luglio, festa dell'Indipendenza Americana); ma la sua fama non lo rende tale.
Nel frattempo nelle indagini sulla morte del cantante entra in gioco anche l'Antidroga, che collaborerà con la Polizia. Questo significa che alcune delle sostanze che Michael Jackson prendeva non sono considerati semplici farmaci o sono stati procurati in maniera illecita. A cominciare dal Propofanol, potente anestetico usato per le anestesie chirurgiche e che non si trova nelle farmacie.
Mentre si scaldano le cose su un terzo fronte, quello legale. Infatti nel testamento Jacko aveva dichiaro che i figli fossero affidati alla di lui madre (79 anni) o in mancanza all'amica Diana Ross (65 anni). La madre di due di loro, Deborah Rowe, farà probabilmente leva su questo in Tribunale per chiedere ed ottenere la custodia dei figli, il più grande dei quali ha 12 anni e quindi potrebbero avere difficoltà a stare con una bisnonna o una nonna (come differenza di età, ci siamo).

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©