Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Pari opportunità: a Napoli sfila il "Campania Pride"

Appuntamento sabato alle 15 in Piazza Trieste e Trento

.

Pari opportunità: a Napoli sfila il 'Campania Pride'
24/06/2011, 15:06

NAPOLI - "Lo stesso sole, gli stessi diritti". Con questo slogan, Napoli si prepara a ospitare domani il 'Campania pride', l'evento che portera' in piazza l'orgoglio di lesbiche, gay, bisessuali e transgender (Lgbt). Il coordinamento e' affidato a 50 organizzazioni campane, tra le quali ci sono anche sindacati e movimenti studenteschi, guidate dalla IKen onlus. "E' una battaglia per i diritti civili - dice il presidente Carlo Cremona - una lotta per la liberazione e l'eguaglianza". Madrina dell'evento Vladimir Luxuria, gia' deputata di Rifondazione comunista oltre che attrice. Nel suo messaggio, intitolato "Omofobia e' munnezza!", invita il popolo Lgbt a "camminare a testa alta e a non traballare mai, affrontando l'odio con la gaiezza". I sei carri e il corteo partiranno alle 15 da piazza del Plebiscito, punto di arrivo dell'edizione 2010; prima tappa al palazzo della Giunta regionale, "perche' - spiega Cremona - la Regione ha la responsabilita' di legiferare su queste tematiche", e poi via Partenope, attraversando la riviera di Chiaia e raggiungendo piazza della Repubblica, che ospita il monumento agli scugnizzi di Napoli, simboli della liberazione della citta' durante le Quattro giornate. Dopo aver percorso via Caracciolo, il popolo del pride si riunira' alla rotonda Diaz, dove e' stato allestito un palco privo di ogni barriera architettonica, per permettere anche ai disabili di partecipare all'evento finale. Il percorso e' inedito per una manifestazione, e si potrebbero creare creare per la mobilita'. A tal proposito, l'assessore alle Pari opportunita' del Comune, Giuseppina Tommasielli, invita i napoletani a utilizzare i mezzi pubblici nella fascia oraria che va dalle 13 alle 20. Nel frattempo, il Comune ha predisposto un particolare dispositivo per regolamentare la circolazione. Tutte le strade interessate saranno chiuse al traffico e non sara' possibile parcheggiare per tutta la giornata. Alcune linee del trasporto pubblico saranno sospese fino al termine della manifestazione, altre seguiranno un percorso alternativo. "Napoli e' la citta' di tutti - dice Tommasielli - e il nostro compito e' quello di creare le condizioni perche' questo accada. Come assessorato stiamo pensando all'apertura di un forum sui diritti e le pari opportunita', nell'accezione indicata dal Parlamento europeo nel 2007". Il Comune continuera il percorso intrapreso dalla giunta precedente per l'affidamento a una delle organizzazioni Lgbt di una struttura di 50 metri quadrati, situata nella zona dei Ponti rossi e confiscata alla criminalita' organizzata.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©