Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

Asta per oggetti appartenuti all’imperatore e alla famiglia

Parigi, battuti all’asta un paio di calzini appartenuti a Napoleone


Parigi, battuti all’asta un paio di calzini appartenuti a Napoleone
06/12/2010, 16:12

Durante un’asta della casa Osenat, nella cittadina di Fontainebleau, nel nordest francese, precisamente nel dipartimento di Senna e Marna nella regione dell'Ile-de-France, sono stati venduti un paio di calzini appartenuti a Napoleone durante il suo esilio nell’isola britannica di Sant’Elena, per una cifra pari a 31.250 euro.
I preziosi calzini di seta, di color avorio, erano personalizzati, con l’effige di una “N” ed una corona ricamate con fili di seta rossa, la base d’asta era stimata tra i 15.000 e i 20.000 euro. Oltre ai preziosi calzini indossati da Napoleone, che dopo la disfatta subita a Waterloo nel 1815, fu esiliato nell'isola britannica dove mori' il 5 maggio 1821 all'eta' di 51 anni, a finire all’asta, c’erano circa 420 oggetti appartenuti proprio a Napoleone Bonaparte, alla sua famiglia e a Napoleone III.
Altro record battuto nell’asta, secondo quanto precisato dalla casa Osenat, sono state due pistole a pietra focaia, appartenute a Giuseppe Bonaparte, fratello del più celebre Napoleone Bonaparte e re di Napoli dal 1806 al 1808, e successivamente re di Spagna in carica fino al 1813, che sono state vendute per la modica cifra di 400.000 euro.
Altro pezzo forte della collezione d’asta, finita nelle mani dei collezionisti francesi accorsi alla manifestazione, è stato un manoscritto dell’imperatore, scritto nel periodo trascorso subito dopo la sua decadenza, dovuta alla disfatta di Waterloo, e all’arrivo nell’isola di Sant’Elena; il manoscritto, suddiviso in sei capitoli dettato da Napoleone ad un suo fidato segretario, si intitola : "Memoires pour servir a' l'histoire de France sous Napoleon Ier". Il collezionista s’è aggiudicato il manoscritto per soli 125.000 euro.

Commenta Stampa
di Fabio Iacolare
Riproduzione riservata ©