Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

Il manifesto ufficiale sarà del noto disegnatore Jim Lee

Parte il conto alla rovescia per Comicon 2010


Parte il conto alla rovescia per Comicon 2010
28/01/2010, 10:01

NAPOLI - Un'eroina dark e ipertecnologica. E' questa l'immagine simbolo di Comicon 2010 (foto), disegnata in esclusiva per il salone del fumetto da Jim Lee, uno dei grandi maestri internazionali della nona arte, dalla cui matita sono nate tante avventure di eroi come gli X-Men e Batman.
Il manifesto ufficiale giunto oggi dagli Usa rappresenta il primo passo di avvicinamento a un Napoli COMICON 2010 che avrà come tema il Nero, a chiusura del ciclo quadriennale dedicato alla quadricromia, e che si preannuncia completamente rinnovato. Giunto alla sua XII edizione, infatti, il Salone Internazionale del Fumetto e dell'animazione cambia, a cominciare dalle date: la kermesse si svolgerà dal 30 aprile al 2 maggio 2010 e non più nel week-end del 25 aprile. Ma allo spostamento di una settimana si accompagna anche uno sdoppiamento della manifestazione che nel 2010 ingloberà anche il Gamecon e si svolgerà in due sedi, al Castel Sant'Elmo e alla Mostra D'Oltremare.
“La doppia sede – spiega Claudio Curcio, direttore sia di Comicon che di Gamecon - è stata adottata sia per rispondere al meglio all'enorme affluenza di pubblico che lo scorso anno ha creato qualche difficoltà al castello, sia per far convivere le due manifestazioni. Offriremo così ai napoletani e alle centinaia di appassionati che vengono qui da tutta Italia un week-end ancora più ricco”.
Nella nuova sede della Mostra d’Oltremare confluiranno infatti una serie di attività che prima si svolgevano al Castello, insieme a quelle della manifestazione che si svolgeva in settembre, e cioè GameCon, il Salone del Gioco e Videogioco che è arrivato alla quinta edizione. A partire da quest’anno, quindi, GameCon, che insieme al Comicon e al NapoliFilmFestival fa parte del progetto VisioNa, si svolgerà in concomitanza con COMICON. Alla Mostra ci sarà più spazio a disposizione per tutte le attività di cui è composto Comicon: l’Area Mercato potrà contare su Stand fino a 100mq, le Aree gioco saranno più ampie, ci saranno agevoli corridoi di passaggio, un giardino con il palco per musica e Cosplay, e ancora servizi e bar adatti alla gestione di diverse migliaia di persone in contemporanea. Al castello resterà invece la forte vocazione culturale del COMICON, l'unico appuntamento in Italia in cui, grazie alla collaborazione con la Soprintendenza al Polo Museale di Napoli, il Fumetto è protagonista come forma d’Arte, e non solo intrattenimento: nella fortezza del Vomero gli aspetti più autoriali e legati all’attività culturale come mostre, incontri, laboratori e proiezioni trovano infatti una collocazione ideale.
“Il nostro obiettivo – prosegue Curcio - è quello di permettere a tutti di poter visitare indifferentemente l’una o l’altra sede e per fare ciò abbiamo pensato di emettere un biglietto unico a dieci euro che sarà valido non solo per le due sedi ma anche per tutti e tre i giorni di COMICON, mentre fino allo scorso anno si pagavano 8 euro per un solo giorno di Comicon al Castel Sant'Elmo”.
Ma lo sforzo per regalare un indimenticabile week-end di primavera agli appassionati non finisce qui: lo staff di Comicon è infatti al lavoro per definire gli ospiti e le mostre che completeranno un avvenimento unico in Italia per ampiezza di spazi e completezza dell'offerta.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©