Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

PARTE L'ACCAMPAMENTO DELLA PACE


PARTE L'ACCAMPAMENTO DELLA PACE
06/10/2008, 15:10

 

E’ iniziata oggi la prima giornata dell’Accampamento della Pace.
I ragazzi e le ragazze dopo aver partecipato all’attività cinematografica coordinata dal Giffoni Film festival, hanno incontrato le medaglie olimpiche di scherma Sandro Cuomo e Diego Occhiuzzi e la campionessa di nuoto alle para olimpiadi di Atene, Imma Cerasuolo.
Nel dialogo con i giovani, coordinato da Nicola Oddati, gli atleti napoletani hanno, con le loro testimonianze, sottolineato il grande valore dello sport come veicolo di integrazione sociale.
Lo sport abbatte ogni barriera e nello sport non esistono divisioni razziali o di credo religioso, lo sport parla un unico linguaggio universale, quello del “gioco”: così hanno esordito gli atleti che si sono poi sottoposti alla serie di domande che i cento ragazzi e ragazze delle dieci città di tutto il mondo, protagonisti dell’Accampamento, gli hanno rivolto.
Tante le curiosità dei ragazzi: da cosa nasce la passione per lo sport, che emozioni si provano a vincere una medaglia olimpica ma anche una informazione, richiesta da un ragazzo uruguagio su dove è possibile praticare il surf a Napoli.   
I ragazzi si sono perfettamente integrati tra loro, hanno partecipato al dialogo senza imbarazzo, si sono divertiti non solo nell’ascoltare ma anche nel raccontare la loro esperienza, quale sport praticano e i loro interessi. Ancora una volta lo sport ha unito tutti intorno ad un interesse comune. Lo sport non solo come momento agonistico per misurarsi con se stessi ma come momento di incontro e di relazione racchiude in sè il senso dell’Accampamento: non ci sono difficoltà di comunicazione quando si parla una sola lingua, quella della pace.
Dopo il pranzo i ragazzi e le ragazze trascorreranno il pomeriggio all’insegna del teatro e naturalmente del divertimento. 
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©