Cultura e tempo libero / Letteratura

Commenta Stampa

Parte MisteriTour: alla Feltrinelli Express la prima tappa


Parte MisteriTour: alla Feltrinelli Express la prima tappa
22/11/2012, 12:40

Parte da Napoli il MisteriTour che toccherà le più importanti città. La prima tappa, anche simbolicamente, è fissata a venerdì 23 novembre alle ore 18 alla Feltrinelli Express (Stazione Centrale – Piazza Garibaldi, Na): il critico letterario Francesco Durante introduce “Misteri, segreti e storie insolite di Napoli” (Newton Compton) e incontra gli autori Agnese Palumbo e Maurizio Ponticello.

È vero che il diavolo di Mergellina fu commissionato per esorcizzare una storia d’amore impossibile? Il Graal è realmente passato per Soccavo? Sono di origine Templare i segni disseminati nel sottosuolo partenopeo? Quale premonizione c’è dietro il numero 10 di Maradona, D10S? E cosa nascondono il segreto di Pulcinella, ’o scarpunciello d‘a Maronna e il triangolo benedetto?

Il libro è entrato immediatamente in classifica e si sta imponendo come un cult. Tratta di una Napoli insolita, di una città dai molti chiaroscuri che occulta e insieme svela misteri inafferrabili in un impasto di memorie greche, alessandrine, romane, francesi, spagnole..., e accompagna per mano il lettore facendolo viaggiare nella città che racconta di sé attraverso i tabernacoli lungo le strade, le capuzzelle degli ossari e nei bellissimi volti delle statue velate. Non a caso i misteri a Napoli si toccano, si mangiano, si sentono, si odorano, si vivono e si percorrono. Demòni e angeli intorno alla pentola del ragù che bolle, foglie di basilico per scacciare la morte e teste d’aglio ad allontanare il malocchio. L’opera messa insieme dai best seller Palumbo e Ponticello, conduce attraverso gli enigmi più seducenti, dai geroglifici di piazza del Gesù, che si fondono in un pentagramma dalla melodia celestiale, allo straordinario Cristo voluto da Sansevero, fino ai misteri egizi di Iside legati ai ruderi della villa romana di Marechiaro a Posillipo. E poi i chilometrici cunicoli della Napoli sotterranea, grotte e passaggi che molto spesso sono dei veri e propri cammini iniziatici.

 

Gli autori:

Agnese Palumbo è nata a Napoli. Giornalista e appassionata di storia, ha concentrato la sua attenzione sulle questioni femminili. Per la televisione ha scritto e condotto il magazine «Miraggi», per il teatro ha scritto con Massimo Piccolo Sante Madonne e Malefemmene. Con la Newton Compton ha pubblicato 101 cose da fare a Napoli almeno una volta nella vita, 101 storie su Napoli che non ti hanno mai raccontato, 101 donne che hanno fatto grande Napoli (da cui è tratto il programma radiofonico La città delle sirene in onda su Rai Radio Web) e, con Maurizio Ponticello, Misteri, segreti e storie insolite di Napoli.

Maurizio Ponticello vive e lavora a Napoli. È stato corrispondente di testate radiofoniche e televisive, redattore di «Napoli Oggi», di «Il Giornale di Napoli» e cronista di «Il Mattino». È autore di diversi libri sulla città di Napoli, tra i quali Napoli, la città velata e I misteri di Piedigrotta con il quale ha vinto il Premio Domenico Rea. È vicepresidente di Napolinoir e promotore del concorso ParoleinGiallo. Cura e conduce la rassegna letteraria Inpastallautore.

Le prime tappe del MisteriTour:

  • 23 novembre: Feltrinelli Express (Napoli) ore 18, con Francesco Durante
  • 27 novembre: Feltrinelli (Caserta) ore 18
  • 29 novembre: Mondadori, Vulcano Buono (Nola) ore 18.30, con Eliana Iuorio di RoadTv Italia
  • 30 novembre: Feltrinelli (Salerno) ore 18.30, con Mimmo Liguoro
  • 2 dicembre: Muse Museo diretto da Rino Mele (Pellezzano, Salerno) ore 16.30, con i Proff. Alberto Amatucci e Vittorio Dini. Reading di Monica Barone e proiezione delle novanta tavole della tombola napoletana degli artisti svizzeri Barbla Zah e Peter Fraefel
  • 12 dicembre: INpastallautore – Il Clubino (Napoli) ore 20.30, con Simonetta Santamaria e Antonella Del Giudice. Reading di Simonetta De Chiara Ruffo, intervento musicale del Maestro Patrizio Trampetti e note umoristico-letterarie di Arnaldo Tony Matania

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©