Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

PASSI AFFRETTATI, UNO SPETTACOLO CHE RACCONTA LA VIOLENZA SULLE DONNE


PASSI AFFRETTATI, UNO SPETTACOLO CHE RACCONTA LA VIOLENZA SULLE DONNE
29/10/2008, 09:10

"Passi affrettati" è uno spettacolo teatrale, ma anche un libro che riporta la testimonianza di donne ancora vittime di discriminazioni. "Passi affrettati" nasce dall’elaborazione che la scrittrice Dacia Maraini ha fatto delle denunce di Amnesty International sul tema della violenza sulle donne. "Passi affrettati" affronta in particolar modo la vicenda del Tibet e l'attualità italiana, realtà tanto lontane geograficamente quanto vicine socialmente, perché accomunate dai medesimi episodi di violenza e di negazione dei diritti. Il testo, già tradotto in francese, inglese, marocchino e catalano, è consultabile sul sito www.passiaffrettati.it, mentre sono in corso le traduzioni in lingua spagnola e russa.
Dacia Maraini ha definito lo spettacolo come "un atto di simpatia e di attenzione verso tutte quelle donne che ancora sono prigioniere di un matrimonio non voluto, di una famiglia violenta, di uno sfruttatore, di una tradizione, di una discriminazione storica difficile da superare".
 

Commenta Stampa
di Serena Grassia
Riproduzione riservata ©