Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Peperoncino Jazz Festival


Peperoncino Jazz Festival
17/05/2011, 09:05

Anche quest’anno si terranno, durante il periodo estivo, tre significative manifestazioni attinenti al ricco panorama musicale italiano: il Peperoncino Jazz Festival, Suoni ed il Premio Anacapri Bruno Lauzi – Canzone d’autore. Le iniziative, diverse per genere musicale, svolgono comunque un ruolo fondamentale per la crescita culturale del nostro paese.
Il Peperoncino Jazz Festival, sotto la direzione artistica di Sergio Gimigliano, sensibile musicista, è ormai un appuntamento di indiscusso valore artistico, che abbraccia un gran numero di paesi della provincia cosentina, capace di richiamare tantissimi appassionati del jazz, ma anche di altri generi musicali. Decine e decine di concerti sono passati per il Peperoncino; artisti italiani ed internazionali di eccezionale levatura, tra cui Stefano Bollani, Joshua Redman, Mike Stern, Joey Calderazzo, Horacio Hernandez, Billy Cobham, Scott Henderson, Enrico Rava, Danilo Rea, Eddie Gomez, Daniele Scannapieco, Dado Moroni, Tuck & Patti, Stefano Di Battista, Paolo Fresu, Pino Daniele, Roberto Gatto e tanti altri ancora insieme a talentuosi artisti locali.
Un fenomeno culturale di assoluto rilievo anche per la capacità di unire la musica alle bellezze naturali, architettoniche e artistiche di luoghi il cui fascino è spesso pari alla godibilità dei concerti che vi si organizzano.
Sasà Calabrese e Gerardo Bonifati, poliedrici musicisti, sono invece gli ideatori e direttori artistici di Suoni, un’altra manifestazione che ha la finalità di fondere musica popolare, world music e jazz.
L’iniziativa si tiene a Castrovillari, nel bellissimo scenario del chiostro del Protoconvento Francescano. I concerti sono spesso frutto di importanti collaborazioni tra musicisti di generi ed esperienze diverse ma che hanno tutti assimilato dal jazz la libera energia espressiva, l’impulso al superamento di barriere costrittive come è nell’intento stesso della manifestazione.
Ancora un altro interessantissimo evento è il Premio Anacapri Bruno Lauzi – Canzone d’autore organizzato dal giornalista e scrittore Roberto Gianani, la cui passione per il racconto lo ha spinto ad avvicinarsi alle storie del mondo cantautorale. La manifestazione è dedicata ad uno dei massimi autori della musica italiana, Bruno Lauzi, che più volte si è esibito nella bellissima Anacapri, luogo d’indiscussa magìa nel cuore del golfo di Napoli, che ospita l’evento. Con il conferimento, inoltre, del premio “Penna d’autore”, la manifestazione vuole anche dare riconoscimento a chi fa dell’informazione un veicolo comunicativo che pone alle basi della propria essenza il rispetto dei valori positivi dell’individuo.
Tre eventi quindi, il Peperoncino Jazz Festival, Suoni ed il Premio Anacapri Bruno Lauzi, che mirano a fondere elementi di assoluta importanza per la nostra terra: arte, natura, musica, emozione e comunicazione in una corrispondenza di intenti determinante per lo sviluppo culturale ed espressivo della nostra penisola.
Così come è stato nello scorso anno, con l’interazione di musicisti che hanno preso parte ai tre eventi, è auspicabile che manifestazioni del genere trovino in futuro terreno fertile per sviluppare, sempre attraverso nuove collaborazioni, quei rapporti culturali che in altri tempi e luoghi furono capaci di generare fenomeni come la cosiddetta “scuola genovese” dei grandi Tenco, Paoli, Bindi, De Andrè e Lauzi, che fu, anzi è, una delle pagine più belle della storia musicale italiana.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©