Cultura e tempo libero / Letteratura

Commenta Stampa

Per il ciclo di dialoghi Napoli ARS(A), il secondo dialogo con Mimmo Borrelli


Per il ciclo di dialoghi Napoli ARS(A), il secondo dialogo con Mimmo Borrelli
18/07/2011, 10:07

Per il ciclo di dialoghi Napoli ARS(A), il secondo dialogo con Mimmo Borrelli (la città viscere) Interviene Giulio Baffi.

a cura di CARMEN PELLEGRINO e LUIGI PINGITORE, dieci scrittori dieci linguaggi dieci visioni

Mimmo Borrelli, vincitore di premi importanti tra cui Eti per il miglior spettacolo di innovazione, Tondelli 2007 e Riccione 2005 per la drammaturgia. La sua scrittore si fa portatrice di tutto ciò che è proprio delle viscere del nostro territorio: fuoco, paura, tensione, buio, amore, disperazione. Dopo le visioni barocche di Antonella Cilento nel primo dialogo di mercoledì scorso, tocca a Mimmo Borrelli raccontarci cosa vede quando i suoi occhi mettono a fuoco Napoli. Che cosa può regalarci la sua lingua aspra e flegrea?

Napoli continua a bruciare. Un incessante panorama di roghi e di terre bruciate, ma anche di energie e di possibilità. Osservare Napoli significa mettersi di fronte a quelle fiamme e provare a restituirle dal proprio angolo visuale. Ed è proprio attraverso questa molteplicità che riusciamo ad afferrare qualcosa di una città in continuo movimento. Il Forum delle culture, dopo il ciclo dedicato agli scrittori sudamericani, propone questo secondo ciclo di dialoghi dedicato ad alcune delle più significative voci del nostro territorio. Teatro, narrazione, reportage, poesia, saggio, invettiva, romanzo storico. Tutte braccia dello stesso fuoco.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©