Cultura e tempo libero / Tv

Commenta Stampa

Nuovo servizio che solleva un vespaio su Facebook

Per il TG1 conta che Dell'Utri è stato assolto



Per il TG1 conta che Dell'Utri è stato assolto
29/06/2010, 16:06

ROMA - Non riesce a farne una giusta, Augusto Minzolini. Dopo il caso Mills, quando al TG1 dissero che era stato assolto mentre invece era stato prescritto, ora anche al processo Dell'Utri viene presentata la notizia in maniera anomala. Infatti, ascoltando le parole della giornalista, si nota come calchi il tono sul fatto che è stato assolto (ma solo relativamente ai reati dopo il 1992) e quasi non ricordi che la stessa sentenza dice che il senatore del Pdl è stato per 20 anni collaboratore della mafia.
Anche le interviste sono scelte con cura: il peggior momento per il Pm Nino Lo Gatto (indeciso perchè doveva rispondere a due domande fatte quasi contemporaneamente), una tranquilla chiacchierata del difensore, nel quale interpreta a modo suo la sentenza, senza che nessuno dei giornalisti gli faccia notare che la sentenza dice tutt'altro.
Queste scelte hanno sollevato nuova irritazione nel popolo di Facebook, e i commenti furibondi contro Minzolini e il suo TG si sprecano. ma con una differenza: questa volta non ci sarà modo di far conoscere in tempo reale l'irritazione della gente. Infatti, dopo il 18 maggio, il TG1 ha fatto il restyling del proprio sito cancellando la possibilità per gli utenti di interloquire con i giornalisti e di commentare. Inoltre, sempre in quella data, è stata cancellata la pagina su Facebook del TG1. Insomma, una fuga di massa dal contatto con il popolo di Internet che vuole essere trattato con chiarezza e vuole leggere la verità; insomma, non vuole essere ingannato. Una sfida evidentemente troppo elevata per lo standard qualitativo del TG1, che ha paura di confrontarsi con il popolo della rete, pronto a far notare e a criticare qualsiasi errore.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©