Cultura e tempo libero / Archeologia

Commenta Stampa

Altra importante iniziativa ad Ercolano

Percorso multisensoriale agli scavi


Percorso multisensoriale agli scavi
01/12/2010, 14:12

Ercolano- Se gli Scavi di Pompei sono sotto i riflettori a causa dei recenti crolli avvenuti in questi ultimi giorni, il sito archeologico di Ercolano si mette in luce per un interessante progetto volto a rendere accessibile il sito in un nuovo modo di visitarlo. Nella città antica Ercolanese infatti dal 3 dicembre, in occasione della Giornata internazionale delle Persone con Disabilità, sarà inaugurato un nuovo percorso in cui sarà possibile vivere un’esperienza diversa del patrimonio culturale italiano visitando gli scavi non solo con la vista ma con tutti e 5 i sensi. Nell’arco delle prossime due settimane, inoltre, sarà riaperta al pubblico una porzione del Decumano Massimo, rendendo nuovamente accessibili aree pubbliche della città, strade e edifici così come l’area tra il vecchio e il nuovo ingresso degli scavi. Per i ciechi e gli ipovedenti, la guida è stata realizzata in formato  testuale accessibile, in alternativa potrà essere letta direttamente da un loro accompagnatore o dal visitatore qualunque grazie al sistema di simboli che indica quando sono presenti elementi da toccare, rumori da notare o odori gradevoli da apprezzare e indica  come si possa esplorare il parco archeologico con il proprio corpo, semplicemente camminando. Alla base di queste iniziative c’è creazione del Centro Herculaneum nato nel 2007, con il supporto del quale sono state organizzate varie iniziative che hanno avuto l’obiettivo principale di sensibilizzare e di avvicinare le comunità locale e internazionale allo straordinario patrimonio archeologico di Ercolano Per il 2011 inoltre sono in programma nuovi progetti compresa una campagna per attrezzare turisti diversamente abili con sedie a rotelle idonee per una visita agli scavi, che non danneggiano i resti archeologici.

 
 

Commenta Stampa
di Simona Buonaura
Riproduzione riservata ©