Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Enzo Avitabile presidente della Giuria

Piedigrotta: Ecco i 20 Finalisti


Piedigrotta: Ecco i 20 Finalisti
09/08/2009, 12:08

La giuria della Piedigrotta 2009 ha decretato i venti finalisti per le audizioni. Non è stato un compito facile considerato la qualità dei testi in gara, ma alla fine i cinque giurati, il musicista Enzo Avitabile (Presidente), la conduttrice radiofonica Ida Di Martino, il patron della storica casa editrice musicale “la Canzonetta”, Franco Fedele, il presidente della Fondazione Bideri, Ferdinando Bideri, e il Maestro Giuseppe Napoletano hanno scelto i venti finalisti ( e le tre riserve) che si sfideranno dal vivo il 6 e l’8 settembre alla Rotonda Diaz, dove torneranno, ridotti alla metà, per la finalissima del giorno 13 settembre nella medesima location.
“Le scelte- ha dichiarato Enzo Avitabile – di questi finalisti rappresentano i molteplici aspetti dell’espressività della nostra città”; partiamo con i “Senza legge” ed i ritmi hip hop della loro “Canzone triste” dedicata al fondatore del loro gruppo, Sabatino Fusco, morto esattamente un anno fa, il 7 agosto 2008.
Gennaro Cosmo Parlato interprete di “E’ vita”, scritta da Ciccio Merolla, una bella canzone d’autore ricca di metafore, Luca Sepe con la sua “Nanninè”dà voce alle sofferenze di una donna osservate dal punto di vista di un uomo.
In questa edizione della Piedigrotta c’è anche la voce delle donne cantata dalle donne con Cinzia Caserta che è stata selezionata con “’E femmene e’ Napule” e con “Carmen Viviani e la sua “’A voce d’è femmene”.
Giuliana Pagano ha posto l’attenzione sul sociale con il suo brano “Pusate ‘e curtielle”, una sorta di inno alla speranza contro la violenza ispirato alle parole del cardinale Sepe, come Daniela Fiorentino nel suo brano “Arapimmo o’ core” dedicata a Petru Birlandeandu, musicista
rumeno ucciso nella stazione della cumana di Montesanto.
L’amore è uno dei temi dominanti tra i finalisti; è il tema del brano di Bruno Cuomo, che con la sua voce pulita, ha interpretato “Accussì”, di Marco Fasano in ”Nun ‘o saie”, di Teresa Rocco in “Core core mio”, di Marsica De Angelis in “Te vulesse ccà”, di Emma Rollin in Addore Doce”, di Valentina Ok, che nel brano “k.o.” lo interpreta nella sua accezione più passionale.
Molto apprezzati i Gruppo colours ensamble per l’originalità della loro “Punto critico”, i Gipsyfint per l’ironia del brano “Neo-melodico”.
Molto viscerale è “Veleno” il brano proposto dai Sud Express; anche i Pennelli di Vermeer sono stati molto apprezzati per il loro teatro-canzone e grazie al brano, “Capa ‘e lupo”, figurano tra i finalisti.
I testi proposti da Pietro Quirino e Andrea Sannino sono dedicati ai bambini e al sociale; il primo “Lassate stà ‘e creature” è un invito a lasciar vivere i bambini da bambini scritta da Lino Vairetti, il secondo, “Pè l’età che tengo” parla della vita di un bambino di dieci anni nato in quartiere disagiato di Napoli.
Si torna all’hip hop con il brano di Mariano Massa (Piratiello Mc), “A’ mazziata”.
Come da regolamento sono state scelte anche le tre riserve: Naila, Antonio Rocco e Marianna Corrado e i Senza scatto alla risposta.
I testi completi delle canzoni saranno disponibili sul nostro sito www.festadipiedigrotta.it
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.
Bruno Cuomo
Daniela Fiorentino
Gennaro Cosmoparlato
Naila
Piratiello MC
La giuria