Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

L'evento organizzato dal sacerdote don Luigi Merola

Pisanu a Napoli per inaugurare cappella in villa confiscata a boss


Pisanu a Napoli per inaugurare cappella in villa confiscata a boss
16/06/2010, 10:06


NAPOLI - Il presidente della Commissione Parlamentare Antimafia Giuseppe Pisanu ritorna a Napoli venerdì prossimo alle 12 per inaugurare la cappella della Fondazione di recupero minorile “A’ voce d’è Creature” di don Luigi Merola. Una visita molto attesa dall’ex parroco di Forcella, da anni sotto scorta per le minacce subite dalla Camorra, attualmente consulente della commissione parlamentare antimafia e presidente della fondazione A’ Voce d’è Creature: “La visita di Pisanu a Napoli, nella nostra sede situata all’interno di una villa confiscata al boss Brancaccio, rappresenta – spiega don Merola – la vicinanza concreta dello Stato a tantissime persone che amano la libertà e la legalità, e che si battono quotidianamente per recuperare i ragazzi dalla strada. Una ventata di energia positiva – continua il sacerdote – che ci permette di andare avanti e continuare a lavorare a favore di tantissimi giovani a rischio della nostra città. Segno evidente - conclude don Merola -che lo Stato vuole investire nella prevenzione più che nella repressione”. La visita del presidente Pisanu sarà anche l’occasione per tracciare un bilancio dei primi tre anni di lavoro svolto dalla Fondazione. Sarà inoltre presentato il diario “per una vita migliore” realizzato dalla Polizia di Stato, Unicef e Fondazione con lo scopo di affrontare tematiche riguardanti la legalità, sport e sana alimentazione. All’interno del diario sono stati raccolti decine di disegni e messaggi realizzati dai ragazzi di tantissime scuole italiane. Alla presentazione parteciperà anche il procuratore generale di Salerno Lucio Di Pietro, il magistrato nonché ispettore generale del Ministero della Giustizia Antonio D’Amato e il preside della facoltà di Giurisprudenza della Federico II di Napoli Lucio De Giovanni.

Commenta Stampa
di V.R.
Riproduzione riservata ©