Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Dalla manifestazione un forte appello alla differenziata

Pizza Village: ritorna a Napoli la gustosa kermesse

Pizze, musica ed esibizioni di pizzaioli, questo il programm

.

Pizza Village: ritorna a Napoli la gustosa kermesse
01/09/2011, 16:09

NAPOLI – Torna a Napoli la popolare kermesse dedicata ad uno degli ambasciatori più importanti della nostra città nel mondo: la “pizza” alimento che nasce nella nostra terra e in breve tempo si espande in tutto il globo. In questa 5 giorni dal 7 all’ 11 settembre si potrà visitare un vero e proprio villaggio dedicato alla pizza. Negli spazi espositivi saranno allestiti 20 forni e si potrà, oltre che gustare la succulenta schiacciata di pasta, alle esibizioni di maestri pizzaioli. Ai più piccoli è riservata una delle novità di quest’ anno, infatti per loro sarà allestito un laboratorio dove potranno apprendere i segreti della pizza e mettere materialmente le mani “in pasta”. Ma la novità principe riguarda la raccolta differenziata, un forte messaggio verrà lanciato dalla manifestazione e dai pizzaioli stessi che mostreranno la loro eccellenza anche nello smaltire i rifiuti da loro prodotti, ce praticamente abbracciano tutti i settori dello smaltimento: dall’ umido rappresentati dai resti delle materie utilizzate per la produzione a quelli monouso. Infatti alle tre pizzerie più virtuose sarà conferito un prestigioso riconoscimento. Inoltre nella serata inaugurale sarà dato spazio allo spettacolo, ospite d’ eccezione Peppe Barra. Gli organizzatori dell’ evento puntano a fare del Pizza Village un evento di risonanza nazionale come avviene per il Salone del Gusto e Vinitaly, per questo si sta già iniziando a lavorare sul come dovrà essere la prossima edizione.

Commenta Stampa
di Antonio Sarracino
Riproduzione riservata ©
SONDAGGIO.

Termovalorizzatori in Campania: favorevoli o contrari?

L' emergenza rifiuti che sta attanagliando la regione pone di fonte ad uno scontro l'amministrazione del Comune di Napoli e quella di Palazzo Santa Lucia. Mentre il sindaco de Magistris è convinto dell'inutilità degli inceneritori sul territorio cittaino, Caldoro la pensa esattamente in modo diverso. Lei è favorevole o contrario all’apertura dei termovalorizzatori? N.B. Suggerite argomenti per i nostri sondaggi . Si tratta di opinioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere agli utenti di esprimere la loro opinione(e di intervenire).